Federico Chiesa è il calciatore intorno al quale si scatenerà la prossima asta di mercato. Il talento della Fiorentina, 20 anni, decisivo in Nazionale contro la Polonia per il rigore che ha portato al pareggio, ha raggiunto un valore di mercato reale di 70 milioni di euro (25 in più rispetto a quanto indicato dal sito specializzato Transfermarkt) ed è finito da tempo sul taccuino di molti club sia all'estero (il Liverpool su tutti) sia in Italia.

Meglio il viola che l'azzurro (per ora). Il Napoli di Aurelio De Laurentiis lo avrebbe voluto in azzurro per regalarlo a Maurizio Sarri e assicurare così il futuro a quella fascia destra attualmente appannaggio di José Callejon: nell'estate scorsa il presidente ha provato, ancora una volta, a tentare la famiglia Della Valle arrivando a mettere sul piatto 75 milioni (55 cash più 2 calciatori) ma è arrivato il ‘no, grazie' del club viola deciso a puntare sul ragazzo. Un no motivato anche dalla volontà del calciatore e del padre – l'ex bomber Enrico Chiesa – di non bruciarsi in fretta e proseguire a Firenze il proprio percorso di crescita prima di spiccare il volo. Magari proprio con i toscani, soprattutto adesso che in attacco c'è anche Giovanni Simeone, altro pupillo in evidenza dopo la rete segnata (anche) in nazionale con l'Argentina.

La scheda di rendimento di Federico Chiesa (fonte whoscored.com)
in foto: La scheda di rendimento di Federico Chiesa (fonte whoscored.com)

Finire la stagione e poi sedersi a tavolino. A fare da spartiacque nelle scelte di Chiesa sarà il destino della Fiorentina in campionato. In caso di qualificazione alla prossima Champions – traguardo possibile se alla freschezza e alle qualità tecniche della gioventù d'oro si aggiungerà anche la costanza di rendimento – Federico potrebbe decidere di prolungare la propria permanenza a Firenze dopo averlo già fatto a novembre del 2017 quando mise nero su bianco in calce al contratto fino al 2022 e stipendio da 1.7 milioni di euro a stagione che fa di lui il calciatore più pagato della rosa.

L’evoluzione del valore di mercato di Federico Chiesa (fonte Transfermarkt)
in foto: L’evoluzione del valore di mercato di Federico Chiesa (fonte Transfermarkt)

Perché Chiesa piace tanto: Juventus, Inter e Milan pronte a fiondarsi su di lui. Non è solo questione di giovane età e d'investimento per il futuro, Chiesa piace (molto) per il modo in cui sta in campo da veterano e in cui interpreta il proprio ruolo. Può giocare da ala destra e sa essere devastante in velocità oppure da esterno di centrocampo ma la duttilità tattica è tale da rispondere ‘presente' se l'allenatore gli chiede di disimpegnarsi sulla corsia mancina. Detto del Napoli – che non ha rinunciato a tentare un nuovo approccio in futuro – in Serie A ci sono Juventus, Inter e Milan pronte a bussare alla porta della Fiorentina.

Papà Enrico frena tutti. Chiesa senior conosce bene le insidie del mondo del calcio e per questo, finora, ha messo un freno alle pressioni esterne e soprattutto una sordina all'euforia intorno al figlio giocatore. Si occupa della sua crescita tecnica, umana, professionale e non ha alcuna intenzione di cedere alle lusinghe. Anzi, la volontà è una sola per adesso: allungare ancora una volta il contratto (di un altro anno, fino al 2023) con la Fiorentina e avere un ulteriore ritocco verso l'alto dell'ingaggio (raddoppiando quello attuale fino a 2.5 milioni).

Federico Chiesa e la love story con la fidanzata Caterina Ciabatti"Ho studiato ingegneria civile per rendere più solidi i miei castelli mentali". E' la frase scritta dalla ragazza a corredo del proprio profilo Instagram e la dice lunga come abbia la testa a posto e sia ingeneroso chiamarla wags. Non lo è, nemmeno le interessa esserlo. Caterina Ciabatti è la fidanzata di Chiesa che nulla concede al gossip sulle compagne dei calciatori se non qualche foto nella quale appare sorridente accanto a Federico. Niente immagini ho o provocanti, solo sorrisi (anche in compagnia delle amiche) e teneri abbracci.

https://www.instagram.com/p/BkF1z5dj31-/?taken-by=cateciabi