S'è bevuto la Lazio, come mimato con l'esultanza esibita all'Olimpico. Un gol alla Maradona (stesso avversario, ma 32 anni fa nella cornice del San Paolo) ha incoronato Dries Mertens cannoniere assoluto della quinta giornata di campionato. In classifica marcatori comanda lo juventino Paulo Dybala con 8 reti ma la prodezza, tecnica e balistica, dell'attaccante del Napoli ha occupato la copertina dei media e il flusso di commenti, paragoni social scaturiti da quelle rete che ha annichilito la squadra di Inzaghi. Parabola perfetta e spietata, è stato il belga a emettere la sentenza sul match, oscurando anche Immobile (nel duello tra bomber) e il ricordo di Gonzalo Higuain – ex goleador nella squadra di Sarri – fermo ancora a 2 centri nella graduatoria dei bomber.

Ai punti la sfida è stata vinta nettamente dal folletto azzurro: nella sua ‘palombella' c'è la sublimazione di un incontro durato – per gli ospiti – cinque minuti. In quel lasso di tempo è accaduto di tutto: sotto di un gol, i partenopei hanno prima pareggiato con Koulibaly poi piazzato l'uno-due micidiale con Callejon e Mertens, fino a chiudere in bellezza col rigore trasformato da Jorginho.

Quanti gol ha segnato Dries Mertens in campionato? Sono 6 finora i centri dell'attaccante che divide con Ciro Immobile (autore dell'assist che ha mandato a segno De Vrij nel primo tempo) e Mauro Icardi (Inter, a bersaglio dagli undici metri contro il Bologna).

Sul terzo gradino del podio c'è Edin Dzeko della Roma. A Benevento il bosniaco ha piazzato un'altra doppietta (la seconda consecutiva dopo Verona) e risposto sul campo alle critiche che il suo allenatore, Di Francesco, gli aveva rivolto. Replica migliore non poteva esserci, adesso l'ex Manchester City – capocannoniere nella scorsa stagione – è a quota 5 marcature dopo altrettante giornate.

Quattro gol per Fabio Quagliarella della Sampdoria, risorsa preziosa per i liguri: particolare curioso, è rimasto a secco contro il Verona e i blucerchiati non sono andati oltre lo 0-0. A quota 3 marcature ci sono ben 6 calciatori: Thereau (Fiorentina), Perisic (Inter), Ljajic (Torino), Belotti (Torino), Callejon (Napoli) e il Papu Gomez (Atalanta), autore di una doppietta con il Crotone.