Dopo giorni di lunghe trattative, accompagnati dal sottofondo fastidioso delle lamentele di Antonio Conte, i dirigenti dell'Inter hanno finalmente trovato l'intesa con il Manchester United per l'acquisto di Romelu Lukaku. Atteso a Milano nelle prossime ore per le visite mediche e per la firma sul suo nuovo contratto da 8 milioni di euro a stagione, il belga è stato senza dubbio il colpo più importante della giornata e, al momento, dell'intera campagna acquisti del club di Suning che per arrivare al centravanti richiesto da Conte verserà alla società inglese ben 65 milioni di euro + 10 di bonus. Il tutto senza aver la benché minima garanzia della cessione di Mauro Icardi.

La Juventus e il problema Dybala

A dare una mano alla società interista potrebbero però arrivare la Juventus. Beffati dall'affare concluso dei milanesi con lo United, Paratici e soci potrebbero così tornare alla carica per ottenere il cartellino di Mauro Icardi: disposto sin dall'inizio a raggiungere Sarri alla Continassa. Piazzato Cancelo al City, con la firma odierna di Danilo in cambio, il club piemontese è però anch'egli vincolato da un giocatore che continua a puntare i piedi: Paulo Dybala. L'argentino, dopo aver rifiutato lo United, avrebbe infatti anche scartato l'ipotesi Tottenham. Ormai diventato un giocatore da sacrificare per il bene delle casse societarie, Dybala potrebbe finire al PSG oppure proprio all'Inter grazie ad un clamoroso scambio con lo stesso Icardi.

La Roma cede Dzeko e Schick (e pensa a Llorente)

Dopo aver chiuso l'affare Lukaku, ora l'Inter guarda con interesse a ciò che sta succedendo nella Capitale. Il secondo obiettivo di mercato di Antonio Conte è infatti Edin Dzeko: attaccante che Paulo Fonseca incatenerebbe volentieri ai cancelli di Trigoria. Purtroppo per il tecnico giallorosso, il giocatore bosniaco ha nuovamente chiesto alla società di essere ceduto di fronte alla possibilità di raggiungere il club di Suning, con il quale avrebbe già trovato un accordo economico. L'intesa per il cartellino dell'ex Wolfsburg (per il quale sono stati chiesti 20 milioni) dovrebbe arrivare nelle prossime ore. Al posto del bosniaco, e dell'altro giocatore in uscita (ovvero Schick) il ds Petrachi vorrebbe far arrivare a Roma l'ex Juventus Fernando Llorente.

Lozano vicino al Napoli

In attesa di novità da Madrid per l'eventuale acquisto di James Rodriguez, sul quale continua ad esserci ottimismo, il Napoli sta invece facendo passi concreti in avanti per Hirving Lozano. L'eliminazione del Psv Eindhoven dai preliminari di Champions League, e la più che probabile cessione di Verdi al Torino, hanno infatti dato un'accelerata alla trattativa: ora più che mai vicina al traguardo finale. Il messicano potrebbe dunque raggiungere Carlo Ancelotti a Castel Volturno, grazie al pagamento della clausola rescissoria di 42 milioni di euro, per quello che diventerà l'ennesimo importante investimento di De Laurentiis, dopo quelli di Manolas, Di Lorenzo ed Elmas.

Correa e Suso: i dilemmi del Milan

Il mercato del Milan è invece in una fase di stallo. La dirigenza rossonera, che oggi ha ufficialmente dato il benvenuto al difensore brasiliano Duarte, sta ancora aspettando una risposta dall'Atletico Madrid per Angel Correa. Maldini, Boban e Massara hanno già trovato un accordo con l'agente del giocatore argentino, ma sono ancora lontani da un'intesa con gli spagnoli a causa del gap tra domanda e offerta. Continuano intanto a rincorrersi le voci sul futuro di Suso. Nonostante le belle parole di Giampaolo, lo spagnolo rimane infatti sul mercato e pronto ad essere ceduto al miglior offerente. Tra questi potrebbe anche esserci il Lione, che vorrebbe dare all'esterno di Cadice la maglia lasciata libera da Fekir.

Nandez al Cagliari e viola scatenata, dopo Lirola vuole anche Pulgar

Tra le altre operazioni della giornata da segnalare anche l'arrivo di Nandez a Cagliari [che completa così la rivoluzione a centrocampo iniziata con gli innesti di Rog e Nainggolan] e la partenza di Praet che lascia la Sampdoria e va in Inghilterra al Leicester. Dopo Badelj in mediana la Fiorentina presenta anche il difensore Lirola, prelevato dal Sassuolo, e va in pressing su Pulgar del Bologna. Saponara approda ufficialmente al Genoa mentre Karsdorp lascia la Roma e torna al Feyenoord liberando un posto per Hysaj del Napoli. Il Torino prova a chiudere col Napoli per Simone Verdi.