De Paul in lacrime dopo il fischio finale? Non l'ho visto. È un ragazzo che ha un'ottima mentalità e se andrà via per noi non sarà facile.

Le dichiarazioni di Igor Tudor nel post partita di Udinese-Spal, anticipo della  37a giornata del campionato di Serie A 2018/2019, sono abbastanza chiare in merito ad un possibile addio di Rodrigo De Paul nel prossimo mercato. Il tecnico dei friulani, ai microfoni di Sky Calcio, ha parlato della probabile separazione tra il club bianconero e il calciatore argentino, che è stato spesso accostato a Napoli, Inter, Roma e Milan negli ultimi mesi:

Se andrà via? Sono domande da fare alla dirigenza, è sicuramente un giocatore pronto. Venti dei quaranta punti portano la sua firma, con gol o assist, è stato fondamentale. Ma comunque sono sicuro che l'Udinese per il prossimo anno farà una squadra forte.

Tudor: Oggi era importante fare punti

Quella con la Spal era una gara da non sbagliare per l'Udinese ed è arrivata una vittoria importante per i friulani che grazie ai 3 punti conquistati si avvicinano sempre più all'obiettivo salvezza: "Speriamo in risultati a nostro favore tra Genoa ed Empoli. Oggi era importante fare punti e abbiamo sofferto abbastanza ma queste partite son sempre difficili". Se domani l’Empoli non dovesse battere il Toro, l’Udinese sarebbe salva matematicamente con una gara d'anticipo.

Tudor: A fine stagione vedremo cosa succederà

Il tecnico croato si è soffermato sul metodo di lavoro e sulla crescita della squadra nelle ultime settimane: "Lavorare con la palla è un qualcosa che mi piace tanto. Ci vuole del tempo per fare un calcio più bello con la giusta qualità. Io sono venuto qui per salvarci e spero di avercela fatta". Infine Igor Tudor, che già lo scorso anno aveva aiutato l'Udinese ma poi non fu riconfermato, ha parlato del suo futuro: "Sono tranquillissimo e contento del lavoro, vedremo a fine stagione cosa succederà".