Italia terza nel Ranking Uefa dopo la due giorni di Champions League. Le vittorie di Napoli, Roma e Juventus spingono il calcio italiano al sorpasso nella speciale classifica fino ad agganciare il podio. Superata la Germania (+0.084), il secondo posto occupato dall'Inghilterra resta nel mirino ma sarà dura scalzare anche i club della Premier trascinati dall'ottimo momento delle ‘due torri' di Manchester (City e United) e del Chelsea capace di compiere l'impresa e infliggere una sconfitta bruciante all'Atletico Madrid nella nuova casa dei colchoneros, il Wanda Metropolitano.

Non accadeva dal 2010

Serve azionare il rewind e portare indietro la pellicola dei ricordi fino a quell'anno per ritrovare un'Italia ‘muscolare' nel confronto con gli altri Paesi. Allora a fare la voce grossa era l'Inter di José Mourinho che mise in riga gli avversari e in bacheca una Champions fantastica. Adesso a fare la differenza sono anche l'eliminazione dell'Hoffenheim dai preliminari di Champions, i tonfi di Bayern Monaco (sconfitto dal Psg), Borussia Dortmund e Lipsia.

Sette anni di buio e un posto in meno in Coppa.

E' stato l'ultimo, vero acuto di una squadra tricolore in Europa considerato che da allora – a parte le due finali perse dalla Juventus (Berlino 2015 contro il Barcellona, Cardiff 2017 contro il Real Madrid) – la presenza delle italiane s'è rivelata solo una testimonianza fino a scivolare al quarto posto nel Ranking perdendo un posto in Champions. Da tre formazioni a 2 qualificate alla fase a gironi mentre una terza, spesso, non ha superato lo sbarramento dei playoff.

Italia terza nella classifica del Ranking Uefa dopo la due giorni di Championsin foto: Italia terza nella classifica del Ranking Uefa dopo la due giorni di Champions

Champions, la riforma della Uefa

In attesa di Lazio, Milan e Atalanta in Europa League, il trend di rendimento delle italiane ha effetti positivi sul Ranking, sull'appeal del nostro movimento e soprattutto tiene a bada la concorrenza della Francia attualmente in quinta posizione e pronta ad approfittare del ‘taglio' che avverrà in futuro della stagione 2013/2014 e la vede in graduatoria con un punteggio basso. Con la riforma recente, infatti, la situazione è cambiata: adesso è importante essere tra le prime quattro del Ranking per avere 4 club (3 diretti, più 1 attraverso gli spareggi) promossi direttamente alla fase a gironi della Champions.

La ‘certezza' dei 4 posti in Champions

A dominare il Ranking Uefa è sempre la Spagna che gode del cammino da rullo compressore di Real Madrid e Barcellona, oltre ad aver beneficiato in passato delle vittorie del Siviglia in Europa League. Conti alla mano con la Francia quinta a oltre -15 di distacco, c'è una piccola certezza per l'Italia: anche nella stagione delle Coppe 2020-21 l’Italia avrà 4 squadre in Champions ma per ‘campare di rendita' servirà non commettere errori e proseguire sulla strada intrapresa.