Spesso e volentieri nel corso di Napoli-Psg, Neymar ha protestato in maniera veemente nei confronti dell'arbitro. Il direttore di gara Kuipers molto contestato dai parigini, soprattutto per l'episodio del mancato rigore per il fallo di Maksimovic su Bernat, ha scatenato le ire di O'Ney, non tanto per le scelte quanto per il "modo in cui ha trattato i calciatori". Una situazione che ha spinto il brasiliano a polemizzare anche nel post partita.

Perché il Psg ha recriminato con l'arbitro dopo la gara di Champions con il Napoli. Gli episodi

Il Psg dopo la sfida di Champions contro il Napoli si è lamentato e non poco per l'operato dell'arbitro Kuipers. Due gli episodi contestati: il primo è quello relativo al presunto fuorigioco di Callejon in occasione del rigore concesso alla formazione di Ancelotti, mentre il secondo fa riferimento al contatto in area azzurra tra Maksimovic e Bernat, non sanzionato con il rigore dal direttore di gara. Due situazioni che hanno fatto recriminare il patron Al Khelaifi che con schiettezza ha richiesto l'introduzione del Var per evitare episodi del genere.

Neymar infuriato con l'arbitro Kuipers

Anche Neymar ha fatto sentire la sua voce dopo Napoli-Psg. Il brasiliano nel corso della partita ha contestato a più riprese le scelte dell'arbitro, dimostrandosi molto nervoso. Ecco come l'attaccante brasiliano ha giustificato il suo atteggiamento legato alle scelte del direttore di gara, e soprattutto al suo modo di trattare i calciatori della formazione francese: "Non mi lamento degli errori commessi, l'arbitro è un essere umano e può sbagliare. E' il modo in cui ha trattato i giocatori che è una mancanza di rispetto. Per questo motivo ho perso il controllo e mi è scappata qualche parola – riporta Sportmediaset – Deve rispettare i giocatori. Non è perché ha un fischietto o un cartellino che è sopra tutti. Lo condanno per il modo in cui mi ha trattato. Spero che le persone sopra di lui possano fare qualcosa al riguardo".

La delusione di Neymar per la mancata vittoria contro il Napoli

Grande frustrazione dunque per un Psg che probabilmente pensava di ottenere più punti nel doppio confronto contro il Napoli. Neymar non nasconde la delusione: "E' difficile parlare in questo momento, ma credo che il risultato non sia buono. Siamo venuti qui per vincere, la nostra squadra non pensa mai a pareggiare. Dobbiamo solo pensare alla vittoria, abbiamo pareggiato e non andiamo via da qui soddisfatti. Sono arrabbiato e irritato, volevano vincere".