L'Argentina che perde contro la Croazia è fuori dal Mondiale di Russia 2018 oppure ha ancora qualche possibilità di chiudere al secondo posto e qualificarsi per gli ottavi di finale? La situazione nel Girone D è durissima per l'Albiceleste che, con la sconfitta subita nella seconda gara del proprio gruppo, adesso si trova a 1 punto con 2 gare giocate e -3 quanto a differenza reti. Cifre che alimentano pessimismo ma non chiudono del tutto la porta. Cifre che allungano di nuovo ombre su Lionel Messi e la sua statura di ‘campione normale'. Uno spiraglio c'è ancora grazie alla Nigeria che ha rimescolato le forze nel girone battendo l'Islanda (2-0) e concedendo opportunità residue per la Seleccion. Ecco le varie combinazioni di risultati strettamente legati alla differenza reti.

  • La Nigeria (sconfitta dalla Croazia, a 0 punti e con -2 quanto a differenza reti) batte l'Islanda, sale a quota 3 punti: sarà contro le super aquile che si deciderà il destino dell'Argentina. A quota 1 punto, vincendo salirebbe a 4 ma dovrebbe sperare nella buona vena dei croati sì da non consentire all'Islanda di fare bottino pieno. A quel punto, servirà capire le proporzioni della differenza reti (in questo momento a 0 per gli africani) per stabilire in caso di arrivo a pari punti chi è che passa.
  • Se la Nigeria avesse pareggiato con l'Islanda la situazione nel Girone D sarebbe divenuta ancora più intricata: super aquile a 1 punto come l'Argentina ma ultima nel gruppo a causa della differenza reti. Islanda a quota 2 e obbligata a battere la Croazia nell'ultima partita perché, in caso di vittoria della Seleccion contro la selezione africana la seconda posizione a quota 4 sarebbe appannaggio dei sudamericani.
  • Se la Nigeria avesse perso con l'Islanda sarebbe stato lo scenario peggiore per l'Argentina. Con i geyser a quota 4 punti e l'Argentina ferma a 1 anche una vittoria contro la Nigeria potevae non bastare. All'Islanda infatti, contro una Croazia già qualificata, sarebbe bastato anche un pareggio indolore per chiudere al secondo posto e fare la storia: dopo la qualificazione al Mondiale anche il passaggio agli ottavi di finale. Ma non sarà così
La classifica del Gruppo D, il girone dell’Argentina al Mondiale di Russia 2018
in foto: La classifica del Gruppo D, il girone dell’Argentina al Mondiale di Russia 2018

Allo stato dei fatti, quindi, la strada è tutta in salita e servirà sperare nella fortuna oltre che nella combinazione favorevole dei risultati per evitare il flop clamoroso: la finalista della scorsa edizione della Coppa del Mondo (sconfitta dalla Germania per 1-0) eliminata senza nemmeno superare la fase a gironi. Uno smacco troppo grande per Lionel Messi, già autore dell'errore commesso dal dischetto al debutto contro l'Islanda. Un tonfo inatteso, tale da provocare l'ennesima rivoluzione sulla panchina della nazionale con Jorge Sampaoli che si troverebbe in una posizione scomodissima.