Dopo la presentazione ufficiale alla Juventus, Cristiano Ronaldo completerà le sue vacanze. A fine luglio poi ecco l'inizio sul campo della sua avventura in bianconero con l'esordio con la squadra di Allegri che potrebbe andare in scena il 12 agosto nella classica amichevole in famiglia di Villar Perosa. Nel frattempo però chi pensa che CR7 in questi giorni sia a riposo totale, probabilmente non conosce la maniacale attenzione del campione ormai ex Real per la preparazione fisica e mentale.  Anche in vacanza infatti, Cristiano Ronaldo dedica 2 ore agli allenamenti, e non "sgarra" mai nell'alimentazione come dimostrato anche in occasione della prima cena alla Juventus. Archiviato il periodo di relax (se così si può definire), ecco che l'eccezionale neoacquisto bianconero tornerà ad allenarsi tutti i giorni, seguendo quella che è la sua tabella di allenamento personale a prescindere dal lavoro con il resto della squadra.

La scheda d'allenamento di Cristiano Ronaldo

L'allenamento personalizzato di Cristiano Ronaldo inizia il lunedì con l'immancabile riscaldamento che precede ben 5 serie di ripetizioni nell'ordine di trazioni alla sbarra, stacchi da terra e panca piana. A intervalli regolari, il campione neoacquisto della Juventus prosegue poi con gli affondi con i manubri, sollevamenti per i polpacci, panca piana con i manubri, stacchi a gambe tese e girate al petto. Come rivelato da Hellosport.it, a chiudere 300 addominali e mezz'ora sul tapis roulant.  Il martedì, alla luce dell'intenso programma di allenamento del giorno precedente, Cristiano concede al suo corpo un po' di recupero con 45′ di esercizio cardiovascolare senza dunque caricare con i pesi.

CR7 e gli allenamenti del mercoledì e del giovedì

Il mercoledì, riecco un allenamento con l'utilizzo dei pesi, con due set di 18 ripetizioni di squat frontale e lo stesso numero di piegamenti sulle braccia con gambe sollevate (per pettorali e tricipiti) e alzate laterali per le spalle. A seguire poi ecco i piegamenti sulle braccia con una gamba appoggiata sulla palla di stabilità e una sollevata e due set di 12 ripetizioni di balzi, spinte esplosive e burpees con a chiudere i soliti 300 addominali e 30′ di tapis roulant.  Il giovedì è il secondo giorno utile per il recupero e infatti ecco un nuovo allenamento cardio, che prevede ancora il tapis roulant, con l'aggiunta di 30′ di attività sportiva che potrebbe comprendere tennis o nuoto.

Come si allena Cristiano Ronaldo nel fine settimana e nel week-end

In linea con l'alternanza dei giorni precedenti, venerdì riecco un allenamento ad alta intensità con i pesi, con quattro set di otto ripetizioni di trazioni alla sbarra. A seguire tacchi da terra, sollevamenti per i polpacci, stacchi da terra con bilanciere a gambe tese e panca piana con manubri. 300 addominali. 30 minuti di cardio. Se il sabato è il giorno dei 45′ di cardio, cosa fa Cristiano Ronaldo la domenica? Si riposa? Tutt'altro, perché anche nell'ultimo giorno della settimana CR7 tiene in allenamento il suo corpo e i suoi muscoli eccezionali, limitando però i set e le ripetizioni, a dieci. Ecco allora squat frontali, piegamenti sulle braccia con gambe sollevate (per pettorali e tricipiti) e alzate laterali per le spalle, piegamenti sulle braccia con le gamba appoggiate sulla palla di stabilità, balzi con cintura, burpees. 300 addominali. 30 minuti di cardio.

La dieta di Cristiano Ronaldo, i dettagli della sua alimentazione

Attenzione ai dettagli maniacale quella di Cristiano Ronaldo che osserverà questi ritmi anche alla Juventus. Il tutto osservando anche uno stile di vita estremamente regolare, elemento cardine per il mantenimento del suo eccezionale stato di forma. La dieta di CR7 infatti prevede 6 piccoli pasti al giorno, con un alto contenuto proteico, con l'obbligo di bere ogni giorno 6-8 litri d'acqua evitando categoricamente birra e alcolici. Senza dimenticare poi il riposo: per il portoghese è obbligatorio dormire 9 ore al giorno.