Juventus-Young Boys è la seconda sfida stagionale dei bianconeri in Champions League. Un'occasione unica per la squadra di Allegri che dopo l'esordio con vittoria di Valencia, affronteranno martedì 2 ottobre alle 18.55 quella che è considerata la "Cenerentola" del girone. Vietato sbagliare dunque per la Juve galvanizzata anche dalla vittoria in campionato sul Napoli. Nella classica conferenza stampa della vigilia, il tecnico della Juventus ha fatto il punto sulla seconda partita di Champions League svelando anche alcune scelte di formazione.

Verso Juventus-Young Boys, la conferenza stampa di Allegri

In Juventus-Young Boys Massimiliano Allegri vuole una squadra concentrata. Bisognerà evitare gli errori della fase finale dell'ultima partita contro il Napoli, dimenticando il successo di Valencia: "Deve essere un passettino avanti su noi stessi: gli ultimi 20 minuti col Napoli non sono piaciuti né a me, né ai ragazzi, ci siamo fermati, siamo usciti un po' dalla partita e abbiamo permesso al Napoli di avere un'occasione importante. E non deve succedere. Quella contro lo Young Boys è una partita importante che bisogna vincere altrimenti vanifichiamo tutto quello che è stato fatto in Spagna".

La Juventus non deve sottovalutare lo Young Boys in Champions League

Lo Young Boys sulla carta è un avversario ampiamente alla portata di una Juventus che però non dovrà sottovalutare l'avversario. Errore che in Champions potrebbe rivelarsi fatale: "Va giocata con rispetto e determinazione perché in Europa c'é maggiore fisicità le partite vanno giocate e vanno vinte. E' una squadra che vince da non so quante partite e ha un allenatore che ha dato una bella organizzazione difensiva. Hanno fisicità, sono molto bravi sulle palle lunghe. Bisogna essere veloci e tecnici, giocare fra le linee. Non e' una partita semplice se la prendiamo come non la dobbiamo prendere".

La formazione della Juventus anti Young Boys, chi gioca e chi no

In Juventus-Young Boys non ci sarà Cristiano Ronaldo che dovrà osservare un turno di squalifica. Un'occasione per riposarsi per CR7 con Allegri che ha rivelato di voler concedere un turno di stop anche a Chiellini e Cancelo, con Barzagli in campo e Khedira in panchina: "Già con il Valencia abbiamo avuto modo di giocare senza il portoghese. Ne approfitterà per riposare. Chiellini non gioca, Barzagli è qui con me e scenderà in campo, è un ottimo vecchietto. Cancelo potrei farlo riposare. Emre Can? Ho un dubbio, dipende se giochiamo con due mediani e tre dietro, o due dietro e tre mediani. Davanti saranno in due, Mandzukic e Dybala, anche se Kean sta molto bene. Bernardeschi? Può giocare esterno, mezz'ala e trequartista. E può non giocare".

L'addio di Marotta alla Juventus

In conclusione inevitabile una battuta sull'addio di Marotta. Una separazione che non lascia indifferente Allegri che si augura che la stessa non destabilizzi la squadra: "E' ancora una notizia fresca. Quando si rompe un rapporto umano e professionale è normale ci sia grande dispiacere. C'è un momento di assestamento, la partita di domani è da vincere e non bisogna vanificare quanto fatto in Spagna".

I convocati della Juventus per lo Young Boys

L'elenco dei convocati per Juventus-Young Boys, torna Khedira, assenti Ronaldo e l'infortunato Douglas Costa: Szczesny, Chiellini; Benatia; Pjanic; Khedira; Dybala; Alex Sandro; Matuidi; Barzagli; Cuadrado; Mandzukic; Kean; Bonucci; Cancelo; Pinsoglio; Perin; Emre Can; Rugani; Bentancur; Bernardeschi.