Il 10 luglio 2018 è una data storica per il calcio italiano. La Juventus annuncia ufficialmente l'ingaggio di Cristiano Ronaldo e lancia il guanto di sfida sul tavolo della Champions, da vincere a tutti i costi. Oltre 100 milioni (117, per le commissioni) al Real Madrid, altrettanto quanto a spese annuali per la gestione di un campione del calibro di CR7, stipendio di 31 netti per 4 stagioni al calciatore: sono alcune delle cifre che disegnano la grandezza economica dell'affare, la potenza economica dei bianconeri, la forza di un brand (CR7) alimentata dalle prodezze sul rettangolo verde. A Torino, in Italia, in Serie A arriva una superstar dello sport con il suo carico di Palloni d'Oro e ambizioni, voglia di stupire ancora e aggiungere un altro pezzo di leggenda alla propria carriera dopo Manchester United e Real Madrid.

Lunedì è il giorno dello sbarco in città del portoghese. Per tutta la settimana ha atteso che il suo procuratore, Jorge Mendes, gli comunicasse il via libera dalla Spagna. E quando il presidente, Andrea Agnelli, è salito a bordo dell'aereo che l'ha portato sulla Costa Navarina è stato il segnale che ormai era fatta. Il tempo che le società pubblicassero i comunicati ufficiali e CR7 la sua lettera di addio alla casa blanca poi in serata c'è stata la foto di rito: volti distesi e sorridenti, in alto i calici per il brindisi che suggella l'operazione del secolo, qualche giorno ancora di riposo poi l'ex merengue farà rotta verso il Belpaese. Ad attenderlo troverà un popolo impazzito di gioia che lo accoglierà in tripudio nella presentazione in stile hollywoodiano che il club ha in programma per un atleta del suo livello.

  • Il programma. Cristiano Ronaldo svolgerà prima le visite mediche al centro J-Medical poi farà visita alla Continassa (e a quel Juventus Village che è la prova tangibile di come la Juventus – anche quanto ad asset patrimoniali – sia cresciuta al livello de top club continentali), infine si dirigerà all'Allianz Stadium per la presentazione ufficiale.

La maglia numero sette è già andata a ruba, nello store come nel negozio digitale. A cedergli la casacca in bianconero è il colombiano Cuadrado che invece passerà alla numero 16. "Sei nella squadra migliore", ha twittato in serata il calciatore che, se vorrà potrà adottare uno stratagemma alla Zamorano… mettere un segno + tra il numero 1 e il 6

Dove abiterà Cristiano Ronaldo? La sua residenza non sarà sulle colline torinesi ma, come spiegato dall'amministratore delegato della Juventus, Giuseppe Marotta, vivrà in un attico al centro della città. Quella Torino che aspetta solo di abbracciarlo e di esultare al ritmo della Champions.