In attesa dell'esordio di Cristiano Ronaldo in campo, la Juventus ha già iniziato a raccogliere i primi importanti risultati in termini economici di quello che è stata definita l'operazione di calciomercato del secolo. Un affare eccezionale dal punto di vista dell'investimento per la Juve, ma che sembra destinato a far registrare numeri altrettanto eccezionali per i ricavi. E' quanto trapela da uno studio effettuato da Kpmg e pubblicato da Il Sole 24 Ore

Cristiano Ronaldo-Juventus, i ricavi dei bianconeri

Secondo quanto evidenziato nel report sull'operazione di calciomercato che ha portato Cristiano Ronaldo alla Juventus, il club bianconero nel giro di 2-3 stagioni potrebbe far fruttare i propri ricavi di addirittura 100-130 milioni di euro a stagione. Un risultato che potrebbe permettere alla società del presidente Agnelli, di sfondare i 500 milioni di fatturato, arrivano a competere con i Paperoni del calcio internazionale, ovvero Manchester United e Real Madrid.

Quanto guadagnerà la Juventus con CR7 dagli abbonamenti

In particolare con Cristiano Ronaldo la Juventus, aumenterebbe i propri ricavi in tutti i settori. Da quello dei biglietti, a quello dei diritti televisivi, fino alle sponsorizzazioni. Per quanto riguarda i tagliandi, l'aumento del prezzo degli abbonamenti che avevano spinto i tifosi a scendere sul piede di guerra, è stato "dimenticato" dopo l'arrivo di CR7. Vendute tutte le tessere per lo Stadium ovvero 29.500 per un incasso che potrebbe aggirarsi complessivamente sui 55-70 milioni di euro. Un aumento importante considerando i 45 milioni circa dell'ultimo stagione.

Cristiano Ronaldo alla Juve, i ricavi dai diritti tv e dalle sponsorizzazioni

Se l'accordo per i diritti televisivi italiani raggiunto prima dell'arrivo di Cristiano Ronaldo, ha fatto registrare numeri non eccezionali, diverso potrebbe essere il caso dei diritti tv Uefa. Con una cavalcata in Champions fino alla finale, la Juventus potrebbe guadagnare  120-130 milioni di euro. Ecco allora che si può stabilire che in base all'andamento stagionale della squadra di Allegri, i diritti potrebbero giovare alla Juve 190-255 milioni. In conclusione ecco l'aspetto legato a merchandising e a sponsorizzazioni, su cui gioverà anche il peso social di Cristiano Ronaldo.  Dalle magliette vendute la Juve farà registrare un incremento di circa 12-20 milioni, per un dato complessivo di introiti commercial di 195-220 milioni. Un potenziale aumento nella migliore delle ipotesi di 100 milioni, ovvero il prezzo del cartellino di Cristiano Ronaldo pagato al Real Madrid.

Ronaldo alla Juve, la differenza tra ricavi e costi

Non solo entrate ovviamente ma anche uscite, come quelle relative ai 30 milioni di euro da garantire a Cristiano Ronaldo all'anno per la Juventus. Aggiungendovi anche costi relativi all'agente Mendes e a potenziali assicurazioni per il giocatore, la società bianconera in 4 anni potrebbe investire 340 milioni all'anno (ovvero 85 milioni a stagione). Ecco allora che facendo la differenza tra uscite e entrate, la Juve nella migliore delle ipotesi guadagnerebbe 30-40 milioni all'anno, mentre in caso di stagione flop e di ricavi inferiori alle aspettative, sarebbe messo a bilancio un negativo di 40-45 milioni. Senza dimenticare il mercato, e possibili uscite come quelle di Higuain, e anche Pjanic accostato nelle ultime notizie a top club della Premier.