Mauro Icardi, Isco, Paulo Dybala. Tre nomi caldi nelle ultime notizie di calciomercato, trattative che potrebbero essere legate a doppio filo per reciproche convenienze. Tre situazioni diverse che hanno un comune denominatore: l'insoddisfazione dei singoli calciatori. In alcuni casi palesi (come per l'ex Malaga e per l'interista sia pure con accenti differenti), in altri covano sotto la cenere (il feeling mai sbocciato tra la Joya e Allegri). Tre casi che potrebbero diventare opportunità, ottimi affari se nel domino delle operazioni tutti pezzi riusciranno a incastrarsi.

Dybala all'Inter con Lautaro se parte Icardi

Il rinnovo del contratto di Maurito è una ‘grana' che il neo dirigente, Giuseppe Marotta, si trova a gestire facendo i conti con il battage mediatico a cui non era abituato ai tempi della Juventus. La condivisione social di affari privati è il marchio di fabbrica della relazione tra Wanda Nara e il marito/attaccante: dalla rottura con Maxi Lopez fino alle questioni sportive, mai nulla è stato tenuto segreto dalla coppia. Ultima questione in ordine di tempo, la trattativa per il prolungamento attualmente in scadenza nel 2021. Un dialogo divenuto tiro alla fune quando – in seguito alla multa comminata al giocatore per essere tornato in ritardo rispetto alla ripresa degli allenamenti – la moglie/agente ha lasciato che dall'Argentina filtrassero news sul possibile addio ai colori neazzurri con Real Madrid e perfino la Juventus pronte nell'ombra.

  • La distanza tra domanda (9 milioni netti a stagione) e offerta (7 milioni e bonus) per adesso resta e con essa la possibilità che nei primi 15 giorni di luglio un club paghi la clausola da 110 milioni di euro per ingaggiare l'argentino. E' rottura tra le parti? No, almeno non ancora. Però, una pazza idea di mercato per il futuro già c'è, dice Tuttosport: ovvero fiondarsi su Paulo Dybala – pupillo di Marotta – che in nerazzurro potrebbe costituire un tandem d'attacco con Lautaro Martinez.

Rinunciare alla Joya per avere Isco, la Juve ci pensa

Da Milano a Torino, è sull'asse delle reciproca convenienza che potrebbe svilupparsi una delle più clamorose trattative della prossima estate. Isco è in rotta di collisione con il Real Madrid e in particolare con il tecnico, Solari. Che il calciatore voglia andar via non è un mistero, altrettanto che l'ex Malaga sia un vecchio ‘pallino' della Juventus e di Allegri che cerca un trequartista da incastonare nel proprio scacchiere tattico. Quanto costa? Non meno di 100 milioni di euro, cifra che i bianconeri potrebbero coprire proprio con la cessione della Joya. Contatti tra l'entourage del calciatore e la ‘vecchia signora' ci sarebbero già stati anche perché "è difficile che le cose tra Solari e Isco si sistemino", ha aggiunto Sergio Ramos certificando come il giocatore sia ormai più lontano e si senta fuori dal progetto Real.

  • Isco ha un contratto con il Real Madrid fino al 2022 e una clausola rescissoria pazzesca da 700 milioni di euro. Impossibile portarlo via ai blancos a queste cifre… a meno che, come accaduto per Cristiano Ronaldo, la Juventus non riesca a condurre in porto l'operazione mettendo sul piatto una somma importante. Quanto? Base d'asta, 100 milioni data anche la concorrenza fortissima (il Manchester City di Pep Guardiola). Quanto guadagna l'ex Malaga? A Madrid ha uno stipendio netto di 6/7 milioni a stagione, molto simile a quello di Dybala…