Dopo il colpo Ramsey che sarà ufficializzato dopo la finale di Supercoppa italiana, la Juventus continua a lavorare sul calciomercato per la prossima estate. Le ultime notizie raccontano dei nuovi contatti per il talento spagnolo Isco, che potrebbe lasciare il Real Madrid dopo la rottura con il tecnico Santiago Solari. I bianconeri monitorano la situazione, mantenendo viva la linea diretta con l'entourage del centrocampista offensivo che a giugno potrebbe cambiare aria

Calciomercato Juventus, Isco nelle ultime notizie

Le ultime notizie di calciomercato raccontano di una Juventus ancora interessata a Isco. Il nome del centrocampista del Real Madrid classe 1992 è una presenza fissa tra gli obiettivi dei bianconeri, che questa volta però sognano il colpaccio. Il motivo? La rottura tra il giocatore e il tecnico Solari, certificata anche da un like galeotto ad un tweet contro il tecnico. Ecco allora che secondo quanto riportato da Sky, la Juve potrebbe accelerare i tempi per arrivare a Isco. Il direttore sportivo Fabio Paratici ha infatti mantenuto vivi i contatti con l'entourage del giocatore. Una scelta mirata a dimostrare l'interesse costante dei bianconeri pronti a sfruttare ogni occasione per portare Isco alla corte di Allegri, che non ha mai nascosto la sua stima per il trequartista.

Quanto costa Isco, la trattativa di mercato della Juventus

Tra il dire e il fare però c'è di mezzo il Real Madrid. Il club di Florentino Perez, ancora scottato dall'addio di Ronaldo non vuole perdere anche Isco, soprattutto per una cifra inferiore alle proprie aspettative. Impossibile per i bianconeri pagare la presunta clausola rescissoria di 700 milioni di euro, che potrebbe anche essere annullata dalle merengues. Ecco che in questa situazione la volontà del giocatore potrebbe rivelarsi decisiva per convincere il club spagnolo a fare un passo indietro rispetto alla quotazione iniziale. La valutazione del calciatore è di circa 70 milioni di euro. La Juventus c'è, per un Isco che potrebbe fare comodo ad Allegri alla luce della sua duttilità che gli permetterebbe di completare un reparto offensivo già di caratura internazionale.