Nella Francia campione del mondo Antoine Griezmann merita senza dubbio una menzione speciale. L'attaccante dell'Atletico Madrid ha disputato un Mondiale eccellente, impreziosito da una super prestazione nella finale vinta 4-2 contro la Croazia. Le Petit Diable ha segnato il calcio di rigore del nuovo preziosissimo vantaggio dopo il momentaneo pareggio di Perisic all'autogol di Mandzukic. E subito dopo il fischio finale e i festeggiamenti per la vittoria dei Mondiali 2018, Griezmann ha rivelato un curioso retroscena sul calcio di rigore.

Francia campione del mondo, il retroscena di Griezmann sul rigore del 2-1 contro la Croazia

Antoine Griezmann non si è lasciato intimorire dalla pioggia e ha festeggiato la vittoria dei Mondiali 2018 della Francia con tutto il gruppo, indossando le speciali nuove maglie con le due stelle a celebrare il doppio titolo iridato. Ai microfoni della stampa, l'attaccante dei Bleus, oltre alla gioia per il trionfo ha rivelato un particolare retroscena relativo al calcio di rigore del 2-1: "Non so dove sono. Sono davvero felice. È stata una partita molto difficile perché la Croazia ha fatto una grande gara. Non vediamo l'ora di portare la coppa in Francia. Il rigore? Avevo pensato di fare il cucchiaio, come Panenka o Zidane. Ma ho preferito calciare come ho fatto".

Griezmann e il mancato cucchiaio in Francia-Croazia, il precedente di Zidane nella finale dei Mondiali 2006

Dunque Griezmann prima di calciare il rigore in Francia-Croazia ha pensato di emulare Panenka, ovvero l'ex calciatore ceco che inventò il cucchiaio su rigore nella finale degli Europei del 1976 contro la Germania, oppure il suo connazionale Zidane. Impossibile dimenticare il penalty calciato da Zizou con lo scavetto nel 2006 in occasione della finale dei Mondiali contro l'Italia. In quell'occasione la Francia trovò il vantaggio, ma si arrese poi ai calci di rigore dopo il pareggio di Materazzi nei tempi regolamentari. E chissà che questo precedente non abbia spaventato lo scaramantico Griezmann

Griezmann campione del Mondo con la Francia, l'eccezionale torneo del bomber dell'Atletico

Un Mondiale da incorniciare per Antoine Griezmann che si è rivelato decisivo in più di un'occasione per la Francia campione del mondo. Il classe 1991 ha conquistato il terzo posto nella speciale classifica dei migliori giocatori dei Mondiali, alle spalle di Modrid e Hazard. Inoltre non bisogna dimenticare che è stato premiato come man of the match della finale contro la Croazia, in cui ha trovato la 4a rete del suo torneo iridato. Un rendimento che ne ha confermato le grandi doti, aumentando i rimpianti di un Barcellona che ha provato invano a strapparlo all'Atletico.