Dalla sede di Sky, di fronte al presidente della Lega di Serie A e a tutti i massimi dirigenti dei vari club (compresi quelli delle tre neo promosse Brescia, Lecce ed Hellas Verona), il computer ha di fatto dato il via al nuovo campionato che partirà nel weekend del prossimo 24 e 25 agosto. La prima giornata, che insieme alla seconda e altre che verranno giocate in notturna, vedrà le squadre in campo alle 20.45 (e non più alle 20.30) e regalerà subito spunti suggestivi a tutti i tifosi.

Subito di fronte Sarri e Ancelotti

Per Juventus e Napoli ci sarà un inizio di campionato particolarmente impegnativo e difficile. I bianconeri saranno in trasferta a Parma nella prima giornata, prima dello scontro all'Allianz Stadium con il Napoli nella seconda e l'impegno al Franchi di Firenze con i viola di Montella. Ancelotti, prima del big match di Torino, sfiderà proprio i toscani e nella terza di campionato la Sampdoria al San Paolo.

Inter e Milan pronte allo scatto

Prima del derby, che sarà alla quarta giornata, Inter e Milan avranno invece un inizio più soft rispetto alle due favorite per il tricolore. Dopo l'incrocio di Antonio Conte con la squadra della sua città (il Lecce), che arriverà a San Siro per la prima trasferta, l'Inter se la vedrà con il Cagliari in trasferta e con l'Udinese in casa. I friulani saranno inoltre il primo avversario dei rossoneri (alla Dacia Arena), prima del debutto casalingo di Romagnoli e compagni contro il Brescia e della trasferta del Bentegodi con l'Hellas Verona.

Il primo derby è quello di Roma

Dopo aver fallito l'aggancio alla Champions League, la Roma di Fonseca partirà in casa con il Genoa: un avvio tutto sommato alla portata dei giallorossi, che dovranno però affrontare subito il derby con la Lazio nella giornata successiva. Biancocelesti che invece faranno il loro esordio con la trasferta contro la Sampdoria dell'ex giallorosso Di Francesco. La rivelazione Atalanta partirà infine con impegni tutt'altro che proibitivi: il viaggio a Ferrara contro l'ex Petagna, l'impegno in campo neutro a Parma con il Torino e la seconda trasferta al Ferraris con il Genoa.

Le prime parole del presidente Miccichè

A margine della creazione del calendario del prossimo campionato, il presidente della Lega di Serie A ha parlato direttamente dal palco degli studi Sky: "Mi aspetto molto da questo campionato, e abbiamo fatto in modo che fossero presenti tutte le società che hanno vinto il campionato in questi 90 anni – ha spiegato Miccichè – Credo che lo straordinario valzer di allenatori, e i tecnici confermati dalle altre squadre, daranno un notevole movimento. Abbiano iniziato bene nelle coppe europee con la vittoria del Torino, e credo che anche il successo in amichevole del Napoli contro il Liverpool sia un buon segnale per il nostro calcio".