Sarà un'estate di grandi cambiamenti per la Roma, in campo e negli uffici. In attesa di sciogliere i dubbi sul nome del prossimo allenatore, con Gasperini e il "loco" Bielsa che sono i profili più caldi del momento, la società sembra avere le idee chiare sulle novità da introdurre nei propri quadri dirigenziali. Se Petrachi sarà il nuovo direttore sportivo, per Francesco Totti dovrebbe delinearsi un nuovo incarico da direttore tecnico. Un ruolo che offrirebbe al "Pupone" ulteriori responsabilità con maggiore potere decisionale su giocatori e allenatore.

Francesco Totti nuovo direttore tecnico della Roma

Ancora 90′ e poi la stagione travagliata della Roma sarà consegnata agli archivi. La Champions quasi svanita e la contestazione dei tifosi per l'addio a De Rossi hanno rovinato ulteriormente la coda dell'annata della società giallorossa che è già alle prese con le scelte per il futuro. Con Claudio Ranieri destinato ai saluti, si stanno valutando diversi profili per la panchina con Gasperini e Bielsa che sembrano i nomi favoriti. Un restyling che dovrebbe coinvolgere oltre a giocatori e guida tecnica anche i quadri dirigenziali: se è stato di fatto già raggiunto l'accordo per il nuovo direttore sportivo che sarà Petrachi, promozione in vista per Francesco Totti che sembra destinato a diventare il nuovo direttore tecnico della Roma.

Cosa farà Francesco Totti da direttore tecnico della Roma

Già nelle scorse settimane, l'ex numero 10 della Roma aveva manifestato la sua volontà di ricoprire un incarico dirigenziale con maggiori poteri rispetto a quello attuale. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, ecco che il CEO Guido Fienga avrebbe messo sul piatto per Totti l'incarico di direttore tecnico. Una carica che potrebbe permettere alla grande gloria capitolina di avere maggiore peso decisionale nelle scelte di allenatore e giocatori sul mercato, con competenze nella gestione della squadra e rapporti diretti con lo spogliatoio. Una scelta che permetterebbe al presidente Pallotta sia di poter sfruttare appieno la conoscenza dell'ambiente da parte di Totti e sia di favorire i rapporti con la piazza che nutrirebbe maggior fiducia nell'operato della società.

Pallotta, Totti e il futuro di De Rossi

Il sogno dei tifosi era quello di una "Roma affidata ai romanisti" con l'accoppiata Totti-De Rossi nella dirigenza. Un'ipotesi sfumata ma che potrebbe riproporsi in futuro. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport infatti, il centrocampista potrebbe tornare in giallorosso da dirigente in futuro, quando si esaurirà la sua esperienza da calciatore. Al momento De Rossi non ha accettato la proposta di fare il vice CEO o di vice-allenatore, sentendosi ancora un giocatore. Il presidente Pallotta potrebbe però favorire un trasferimento della bandiera capitolina ai Los Angeles FC (attenzione alla pista Boca Juniors) con la speranza di un ricongiungimento magari tra un anno, dietro la scrivania, anche grazie all'intercessione di Totti.