La fascia (di capitano) di guerra è sotterrata. La tregua tra Mauro Icardi e l'Inter è stata sancita ufficialmente a pranzo nella giornata di ieri quando, tra l'ad Giuseppe Marotta e l'avvocato Paolo Nicoletti (rappresentante del calciatore), si è chiusa la vicenda scoppiata il 13 febbraio scorso. Un mese di Aventino per l'attaccante argentino e di bordate in tv sganciate dalla moglie/agente, Wanda Nara, dal salotto di Tiki Taka. Un mese terribile per la stessa squadra che ha rischiato di mandare alla malora il podio Champions. Un mese che s'è chiuso con la vittoria nel derby e la certezza di aver superato il momento peggiore, ritrovando equilibri tattici e nuove risorse (l'affermazione di Lautaro Martinez).

Cosa accadrà adesso? Il malanno al ginocchio sinistro è guarito, un'infiammazione lo aveva bloccato e ‘costretto' a cure mediche (la versione fornita dalla consorte/procuratrice) saltando le sfide cruciali in Europa League e tutte le gare di campionato fino alla sosta. L'opera diplomatica per riavvicinare le parti è riuscita perfettamente e si andrà avanti così fino al termine della stagione perché in ballo c'è un traguardo (la qualificazione alla prossima edizione della Coppa) da raggiungere. Icardi si rimetterà al volere di Spalletti e alle dinamiche dello spogliatoio – dal quale ne era uscito in maniera polemica – e lo spogliatoio metterà da parte vecchie ruggini, frizioni e malumori che hanno scandito la fase peggiore del tiro alla fune tra il bomber sudamericano e il gruppo.

L’evoluzione del valore di mercato di Mauro Icardi (fonte transfermarkt.it)
in foto: L’evoluzione del valore di mercato di Mauro Icardi (fonte transfermarkt.it)

Quanto vale Mauro Icardi oggi? La strada è segnata, le possibilità che l'argentino indossi ancora la maglia nerazzurra sono molto basse. Il rinnovo contrattuale non è più oggetto di discussione, quanto all'ipotesi di cessione verrà valutata con attenzione tenendo conto di tutti gli aspetti della vicenda, a cominciare dalla clausola di 110 milioni di euro che si attiva nei primi 15 giorni di luglio. Il valore di mercato si aggira sui 90 milioni, ed è quello il range al di sotto del quale il club spera di non andare per lasciar partire il giocatore.

La statistica sul valore di mercato di Icardi (fonte transfermarkt.it)
in foto: La statistica sul valore di mercato di Icardi (fonte transfermarkt.it)

Cosa accadrà a giugno, dove può andare. C'è davvero qualcuno disposto a versare una somma del genere oppure la stessa Inter dovrà rassegnarsi a trattare sulla cifra? E dove andrà Maurito? Ci sono possibilità che la Juve se lo accaparri o il Napoli o addirittura che vada all'estero? Pure questo è stato messo in conto e rientra nel piano di ricostruzione della squadra, compresa la figura dell'allenatore con l'ombra di Antonio Conte che incombe su Luciano Spalletti.