E' l'uomo-ovunque del Chelsea e della nazionale francese con cui si è laureato campione del mondo. N'Golo Kanté è uno dei centrocampisti più forti del mondo, e ha più volte dimostrato di essere una persona speciale fuori dal terreno di gioco. L'ultima conferma arriva dalle ultime rivelazioni "Football Leaks" che riguardano Kanté e sottolineano la sua grandissima onestà: il mediano si sarebbe infatti rifiutato di ricevere soldi su conti offshore, in quelli che si possono definire "paradisi fiscali".

Football Leaks, le rivelazioni su N'Golo Kanté

Football Leaks ha fatto spesso e volentieri tremare il mondo del calcio. Il sito ha rivelato accordi segreti, mail private e dettagli sui contratti del mondo del calcio, sollevando veri e propri polveroni. Le ultime rivelazioni sono di tutt'altro genere e raccontano della grande correttezza di N'Golo Kanté, centrocampista del Chelsea e della Francia. Secondo quanto raccontato da Mediapart, al centrocampista prima di lasciare il Leicester fu proposto di versare una quota dei suoi introiti in una società chiamata NK Promotions e registrata nel Jersey. In questo modo il 10% dei redditi di Kanté sarebbe stato dirottato all'estero in un conto off-shore, in maniera tale da dribblare le tasse giovando di regimi fiscali convenienti. Non è chiaro se questa società sia stata creata dal Chelsea, club che poi ha acquisito il cartellino del giocatore, o dai suoi parenti.

L'onestà di Kanté, ecco perché ha rifiutato soldi su conti off-shore

A questo punto però ecco la decisione di N'Golo Kanté che avrebbe spiazzato le persone coinvolte rifiutando qualsiasi pagamento off-shore. In una mail inviata alla dirigenza del Chelsea e datata maggio 2017, il responsabile fiscale del ragazzo francese ha scritto: "I soldi dello stipendio normale gli bastano". Una conferma della grande onestà del calciatore che ha rifiutato una pratica che spesso e volentieri è costata multe salate e processi a tanti suoi colleghi.

Quanto è umile Kanté, la cena con i tifosi e la foto con la Coppa del Mondo

Ancora una volta dunque N'Golo Kanté si conferma un ragazzo speciale. Il calciatore anche in passato si è reso protagonista di episodi che rivelano la sua grande umiltà nonostante sia uno dei centrocampisti più forti al mondo. Basti pensare a quando ha accettato l'invito a cena di alcuni tifosi, dopo aver perso un treno, oppure a quando nel corso dei festeggiamenti per la vittoria dei Mondiali quasi si vergognava di toccare la Coppa del Mondo e di scattare foto con il trofeo. Un ragazzo che nonostante la grande popolarità non ha perso dunque l'umiltà, un campione a tutto tondo.