L’inchiesta Football Leaks si arricchisce di un altro capitolo, che ha come protagonisti il Monaco e il Manchester United, che, quattro anni fa, hanno organizzato un’amichevole fantasma, costata carissimo al club inglese che per quel match ha versato 4 milioni di euro ai monegaschi.  La cifra pattuita rappresentava una parte del compenso per il passaggio di Falcao in Premier League.

L’amichevole mai giocata tra Manchester United e Monaco

Il ‘Mirror’ ha svelato la notizia. Falcao nel gennaio del 2014 in un match di Coppa di Francia si ruppe il crociato, chiuse anticipatamente una buona stagione che lo avrebbe condotto ai Mondiali. Il Monaco l’estate seguente decise di cederlo. Il Manchester United nonostante il serio infortunio volle puntare sul colombiano. Il Monaco accettò la formula del prestito oneroso, a 10 milioni di euro. Cifra divisa in due tranche. 6 milioni sono stati subito versati al Monaco, ciò che rimaneva (circa 4 milioni) sarebbe andato al club del Principato a fine stagione, come compenso per un’amichevole. C’era però una clausola per dare il là a quei 4 milioni, lo United doveva qualificarsi per la Champions. Ciò accadde, perché il Manchester arrivò quarto.

La Ligue 1 indaga

La formula del pagamento legato a obiettivi raggiunti e al rendimento però non è contemplata dalla Ligue 1, perché queste tipologie di pagamento rappresentano per i vertici del calcio francese una violazione delle norme sul Fair Play Finanziario. Le due società non hanno rilasciato alcuna dichiarazione, ma secondo ‘Mediapart’ la Ligue 1 ha avviato un’indagine sul passaggio di Falcao dal Monaco al Manchester United. Il colombiano non fu comunque riscattato, tornò brevemente al Monaco prima di passare al Chelsea. Quell’amichevole, da 4 milioni di euro, fu cancellata perché lo United dovette giocare i preliminari di Champions e stravolse la sua estate.