Questa sera si ritroveranno in campo da avversari. Kevin De Bruyne e Dries Mertens, gioielli del Belgio sono legati da un rapporto di grande amicizia. Spesso e volentieri i due trascorrono del tempo assieme, e l'occasione offerta dal big match di Champions tra il City e il Napoli, garantirà loro la possibilità di salutarsi. Questo fuori dal campo, perché poi sul terreno dell'Etihad sarà battaglia, con il centrocampista della squadra di Guardiola, che proverà a trascinare i suoi al successo come spesso accaduto in questo avvio di stagione. E chissà che in futuro i due non possano ritrovarsi, oltre che in nazionale, anche in una squadra di club dalla stessa parte, magari al Napoli. Su questa possibilità si è espresso l'agente di De Bruyne.

De Bruyne al Napoli, mai dire mai secondo l'agente

Patrick De Koster, agente della stella del Manchester City è intervenuto ai microfoni di Radio Crc proprio a poche ore dal fischio d'inizio di Manchester City-Napoli. Queste le parole su un possibile futuro al Napoli del suo assistito: "De Bruyne in futuro può giocare nel Napoli, nel calcio nulla si può escludere. Non si può dire cosa accadrà domani. Stiamo discutendo con il City e nei prossimi mesi incontrerò il club per capire come migliorare e prolungare il suo contratto. Nei prossimi mesi, però nessuna ipotesi si può escludere e si può anche immaginare che un giorno giocherà col Napoli". 

De Bruyne vale sul mercato quanto Neymar o Mbappé

De Bruyne è stato acquistato dal Manchester City per la cifra notevole di 78 milioni di euro, firmando un contratto fino al 2021. Ingaggio attualmente assolutamente fuori dalla portata degli azzurri, che si aggira su cifre superiori ai 13 milioni. Il ragazzo, come confermato dall'agente, sta trattando il rinnovo con i Citizens e la sua valutazione di mercato attuale è superiore ai 100 milioni. Questa la conferma del procuratore: "Non dico quanto guadagna De Bruyne perché stiamo discutendo il contratto col City, ma se vedete quanto costa Mbappé o Neymar capirete quanto può costare".

Sfida De Bruyne-Mertens in City-Napoli

Un'operazione dunque che oggettivamente alla luce delle cifre in ballo, è di difficile concretizzazione da parte di un Napoli che stasera proverà a regalare un dispiacere a De Bruyne. Gli azzurri a detta di Guardiola e anche dello stesso De Koster hanno tutte le carte in regola per giocare alla pari della corazzata City: "Sarà una grande gara, il Napoli è molto forte e lo dimostra il percorso fatto in Serie A mentre il Manchester City sta giocando un calcio da amare per cui immagino che stasera verrà fuori una partita meravigliosa. Sarri è uno dei migliori allenatori al mondo e non sono il solo a dirlo". E se dunque Guardiola si affiderà a De Bruyne, Sarri risponderà con il suo amico Mertens che ha più spiccate doti realizzative come confermano i 9 gol in 12 uscite.

I numeri di De Bruyne, unico Citizen tra i finalisti del Pallone d'Oro

La difesa azzurra però dovrà fare i conti con un De Bruyne in stato di grazia, paragonato addirittura a Messi dalla stampa inglese. Numeri impressionanti per lui: 85% di passaggi riusciti, con 26 occasioni create, 555 passaggi in 671 minuti giocati, con 2 gol (pesantissimo quello in casa del Chelsea) in 10 uscite e assist. Non è un caso che il suo nome sia nella lista dei 30 nominati per il Pallone d'Oro, un premio che in futuro, l'ex Wolfsburg potrebbe far suo, secondo l'agente: "Pallone d'oro per Kevin? Perché no, ma molto passerà da quello che farà con il City. In futuro può arrivare al livello di Messi e Ronaldo, ma loro due sono al momento superiori a tutti gli altri".