Con un volo provato che è atterrato all'aeroporto di Caselle alle ore 19:25 è iniziata l'avventura in Italia, con la Juventus, di Cristiano Ronaldo. Lo sbarco era previsto per le 18:30 è stato spostato un'ora più tardi ma questa volta il fuoriclasse portoghese rimarrà Torino e inizierà a lavorare con alcuni membri della squadra bianconera che non hanno preso parte alla tournée americana. Alla Continassa CR7 lavorerà per farsi trovare pronto da Massimiliano Allegri e lo farà agli ordini di Aldo Dolcetti (ex tecnico della Primavera del Milan), uomo fidatissimo del tecnico bianconero.

Ad attendere il cinque volte Pallone d'Oro a Caselle c'erano sei Jeep in fila già da tre ore, vicino all'area di atterraggio dell'aereo, e lo hanno accompagnato l'arrivo in questa nuova vita torinese e bianconera. Una trentina di tifosi hanno atteso l'atterraggio e l'uscita dall'aeroporto su un pullmino da parte di Cristiano Ronaldo, che è sceso dall'areo con in braccio il figlioletto accompagnato da altri due figli, la compagna Georgina e la mamma. Questo gruppo di fan avrebbe voluto solo fare una foto al proprio idolo ma non ha potuto fare altro che osservarlo da lontanissimo per le rigide misure di sicurezza imposte dalla società che gestisce l'aeroporto. Sono usciti tutti sui Van coi vetri oscurati con le forze dell'ordine e aeroportuali che hanno garantito la massima tranquillità delle operazioni. Il portoghese abiterà in una villa in pre-collina.

Con chi si allenerà Ronaldo

Da domani Ronaldo si allenerà alla Continassa e troverà i reduci di Russia 2018: ci saranno Gonzalo Higuain, Paulo Dybala, Juan Cuadrado (che gli ha ceduto la maglia numero 7), Rodrigo Bentancur e Douglas Costa. L'esordio con la maglia della Vecchia Signora è in programma il 12 agosto nella tradizionale sfida a Villar Perosa tra Juventus A e Juventus B, dove saranno previste grandissime misure di sicurezza rispetto agli altri anni.