Ormai archiviata la partita giocata alla Johan Cruijff Arena, la Juventus di Massimiliano Allegri si prepara a giocarsi il tutto per tutto nei novanta minuti dell'Allianz Stadium, validi per l'accesso alla semifinale di Champions League. A Torino si riparte da un risultato di parità, che però non mette al riparo la formazione bianconera da eventuali sorprese: "L'andata non conta, ora dobbiamo giocare per vincere – ha spiegato il mister juventino, nella conferenza stampa della vigilia – Mi aspetto di vedere una squadra che giochi rispettando l'avversario e che sia più lucida nel giocare il pallone, cosa che ad Amsterdam non abbiamo fatto bene. Se riusciremo a fare bene queste cose, nonostante le difficoltà passeremo il turno".

La spinta dello Stadium

"Bisogna avere grande rispetto perché in fase di possesso sono molto bravi e, dopo i preliminari, in trasferta non hanno mai perso. Domani sarà una partita infinita e a prescindere da quello che sarà il risultato all'80' può succedere di tutto. Domani ci sarà bisogno di tutti, anche dei tifosi, perché si può raggiungere un grande traguardo. Sarà una serata importante per un traguardo straordinario che è la semifinale. Servirà la spinta di tutti, come già successo con l'Atletico. La Champions è molto importante per la gente di Torino e per noi, la squadra ha perso due finali e io ci sono andato vicino l’anno scorso".

 

Le scelte di formazione

Tra gli argomenti toccato da Massimiliano Allegri, anche i problemi e le scelte di formazione: "Chiellini viene in ritiro ma al tavolo dei dirigenti. Mandzukic sarà fuori e non recupererà. L'assenza di Mario non sconvolge nulla perché già era possibile che rimanesse fuori. Ora devo decidere chi far giocare al suo posto. In queste gare bisogna avere tutti i giocatori sani, poi si tirerà la linea alla fine. Un’idea sul sostituto ora ce l’ho, ma deciderò definitivamente domani. Kean? Potrebbe partire titolare lui, così come Dybala oppure nessuno dei due. Se gioca uno tra Kean o Dybala è normale che resta fuori uno tra De Sciglio o Cancelo. Cristiano Ronaldo capitano? No, il capitano se giocherà sarà Dybala, oppure Bonucci".

ss