Simone Inzaghi, 43 anni, modulo di gioco preferito 3-5-2, media di 1.80 punti a partita da quando è allenatore della Lazio – contratto fino al 2020 – con la quale ha vinto una Tim Cup [Atalanta battuta 2-0 il 15 maggio scorso] e una Supercoppa italiana [3-2 inflitto alla Juventus nell'edizione 2017/2018]. Alla guida della prima squadra arrivò nell'aprile del 2015 quale soluzione interna scelta dal presidente Lotito per le ultime sette giornate di campionato, un attestato di fiducia che il tecnico aveva guadagnato grazia ai successi ottenuti con la Primavera: 2 edizioni consecutive della Coppa Italia di categoria messe in bacheca [2013/2014, 2014/2015] assieme alla Supercoppa [2014/2015].

E' Inzaghi, secondo le ultime notizie sul nuovo allenatore della Juventus, il nome che ha preso quota nelle ultime ore rispetto ad altre candidature in virtù di un incontro con Fabio Paratici che lo conosce dai tempi di Piacenza e dei trascorsi in biancoceleste con il ceco Pavel. Restano forti anche le altre ipotesi: Mauricio Pochettino [coi tabloid che addirittura ipotizzano uno scambio col Tottenham] e Sinisa Mihajlovic [che nel 2014 aveva già raggiunto l'intesa con il club e gode della stima di Nedved] con Maurizio Sarri [seguito con attenzione anche dal Milan] che rappresenterebbe una scelta di rottura rispetto al passato.

I dubbi maggiori sulla figura di Simone Inzaghi sono legati essenzialmente a un fattore: non alla gestione della rosa, considerati i riscontri positivi di Roma, ma la poca esperienza in ambito internazionale, tallone d'Achille per un allenatore che a Torino è chiamato anzitutto a fare meglio perfino di Allegri in Champions… ovvero, vincerla come non è riuscito al collega livornese che il successo lo ha solo sfiorato nel 2015 e nel 2017. E poi cosa penserà Cristiano Ronaldo il cui parere ha sicuramente un peso?

Quando verrà annunciato il nuovo tecnico dai bianconeri? Bella domanda… potrebbe essere domani oppure tra una settimana o qualche giorno in più ancora. L'intenzione dei bianconeri è attendere i primi di giugno dopo le finali di Europa League [Sarri è in lizza con il suo Chelsea] e Champions League [Pochettino sfida Klopp].