Quale sarà il nuovo allenatore della Juventus? In Italia la rosa dei candidati, da Simone Inzaghi fino a Maurizio Sarri, è abbastanza articolata. In Inghilterra, invece, sono convinti che – con Antonio Conte all'Inter – all'orizzonte possa esserci un clamoroso scambio di panchine sull'asse Londra-Torino. A rilanciare la clamorosa indiscrezione è il tabloid ‘Sunday Express' che arrivare a ipotizzare una sorta di staffetta tra Mauricio Pochettino e Massimiliano Allegri: il primo in bianconero, il secondo in Premier, campionato che da sempre lo ha affascinato. E se fino a qualche tempo fa le voci che lo volevano nel mirino del Manchester United e dell'Arsenal sono rimaste tali, adesso dall'altra parte della Manica si sbilanciano e sono pronti a scommettere che la trattativa sia possibile.

Sono queste le ultime notizie sulla scelta del tecnico, sul domino delle panchine che in Europa riguarda anche un'altra formazione inglese: si tratta del Chelsea, laddove Maurizio Sarri non è certo di essere confermato anche per la prossima stagione nonostante al debutto abbia ottenuto la qualificazione in Champions [obiettivo minimo richiesto] e abbia portato i Blues in finale di Europa League. Ironia della sorte, proprio l'allenatore toscano – ex del Napoli – è uno dei candidati alla successione di Allegri a Torino, una scelta che – fosse vera – determinerebbe da parte della Juventus un cambio radicale dal punto di vista dell'identità tattica finora perseguita e consolidata con il pragmatismo del trainer livornese.

Chiunque arriverà al suo posto, però, avrà un compito oneroso e tutt'altro che semplice: riuscire a far meglio di un allenatore che in cinque anni ha portato in dote 5 scudetti e 2 finali di Champions, oltre alla Coppa Italia e alla Supercoppa. La prossima, vera sfida è riuscire a conquistare quel trofeo che in Europa manca da quasi 25 anni.

Quante chance ci sono perché si verifichi il cambio della guardia al timone di Tottenham e Juventus? Secondo gli inglesi la percentuale di probabilità è altissima nonostante Allegri sia seguito con attenzione anche da parte del Chelsea. Ipotesi meno praticabile rispetto agli Spurs per un motivo essenziale: il blocco del mercato inflitto ai Blues per le irregolarità nel tesseramento di calciatori minorenni. Ed è proprio sulle garanzie di mercato che si gioca la partita e può determinare il sì oppure il no – secondo la versione dei tabloid – di Allegri al club londinese finalista di Champions.