Tu ci hai insegnato cosa significhi sognare, soffrire, lottare, sacrificarsi, piangere, combattere, restare e vivere per amore. Colui che sceglie con il cuore non sbaglia mai. Ti amiamo. La tua famiglia.

Dopo Mauro Icardi anche la moglie/agente, Wanda Nara, pubblica un messaggio su Instagram. Lo fa dopo la mezzanotte, dopo qualche ora di distanza dalla foto in bianco e nero a corredo della frase dotta (ma criptica) che l'attaccante ha postato sul proprio profilo. Lui sceglie una citazione di Mark Twain e fa riferimento a quanto possa essere prezioso il dono del silenzio a costo di sembrare stupido. Lei sceglie una dedica molto affettuosa, da donna innamorata che abbraccia la dolce metà dopo un gol: ha le lacrime agli occhi per la commozione e la testa reclinata sulla sua spalla. Un'immagine – anche questa in bianco e nero – altamente simbolica che vuol testimoniare quanto la coppia sia unita in questo momento difficile dove il ‘fuoco amico' ti spara addosso.

Botta e risposta a distanza. E così se il direttore sportivo, Piero Ausilio, aveva parlato di "imbarazzo" creato dal calciatore per il modo d'interpretare il ruolo di capitano, che non ha mai preso le distanze da certe dichiarazioni pubbliche della moglie, sia Maurito sia Wanda replicano scegliendo commenti social questa volta meno diretti. Parole ‘scolorite', come le foto ma – nel caso della donna – di estremo sostegno al consorte che ha insegnato alla sua famiglia a "sognare, soffrire, lottare, sacrificarsi, piangere, combattere, restare e vivere per amore".

Come andrà a finire? Icardi resterà all'Inter a fine stagione? Firmerà il rinnovo oppure penserà già adesso alla prossima destinazione? Ci sarà la pace? Faranno un passo indietro, come auspicato dai vertici societari? Si andrà avanti fino a giugno in un clima di tregua armata e guerra fredda? Tutte domande che troveranno risposte concrete nelle prossime settimane. Non sui social ma in azioni palesi, chiare da parte della società e dello stesso calciatore che, al segnale della punizione, ha già risposto con l'ammutinamento personale.