Il triangolo di calciomercato Juventus-Chelsea-Milan per Gonzalo Higuain è prossimo alla chiusura. Come vi abbiamo raccontato nella tarda serata di ieri, c'è l'accordo di massima tra i bianconeri, proprietari del cartellino del giocatore, e i Blues per il trasferimento alla corte di Sarri dello stesso. La formula della trattativa che volge alla positiva definizione è quella del prestito con diritto di riscatto (rinnovabile), mentre per quanto concerne le cifre c'è la volontà della Juve di non fare sconti incassando dal Chelsea, quanto pattuito in precedenza nella scorsa estate con il Milan.

Gonzalo Higuain al Chelsea, i dettagli dell'accordo con la Juventus nelle ultime notizie di calciomercato

Quella in Supercoppa potrebbe essere stata l'ultima presenza di Gonzalo Higuain con la maglia del Milan. Subito dopo il fischio finale della sfida di Jeddah infatti sono arrivate le indiscrezioni di mercato relative all'accordo di massima raggiunto tra Juventus e Chelsea per il Pipita. I Blues dovrebbero prelevare il centravanti dai bianconeri, proprietari del suo cartellino, con la formula del prestito di 6 mesi, rinnovabile poi per un'altra stagione solo a determinate condizioni relative al raggiungimento di obiettivi individuali e di squadra. La società di Abramovich potrà conservare sempre il diritto di riscatto del cartellino del bomber.

Higuain al Chelsea, le cifre dell'operazione. Quanto incasserà la Juventus

Ma quali sono le cifre dell'operazione Higuain? E quanto incasserà la Juventus dal Chelsea per il Pipita? Secondo quanto riportato da Tuttosport, il trasferimento del centravanti ai Blues diventerà concreto solo quando i bianconeri si saranno garantiti la certezza di mettere in casa 9 milioni per i 6 mesi di prestito e altri 36 per il riscatto del suo cartellino. Le stesse cifre pattuite nella scorsa estate con il Milan.

Perché al Milan conviene dal punto di vista economico l'addio di Higuain

E il Milan? I rossoneri dunque risparmieranno in questo modo oltre ai 9 milioni previsti per il prestito iniziale, anche i circa 9 milioni lordi da versare nelle casse del giocatore fino a giugno. Una situazione favorevole dal punto di vista economico anche se il club del capoluogo lombardo dovrà necessariamente trovare sul mercato un'alternativa a Gonzalo Higuain. Il nome più caldo è quello del polacco Piatek, per il quale però Preziosi non fa sconti. 40 milioni di euro è la richiesta del presidente rossoblu, che il Milan potrebbe cercare di assecondare anche attraverso gli introiti della cessione di Calhanoglu (il Lipsia offrirebbe 22 milioni). Attenzione però anche alla soluzione Batshuayi, che il Chelsea potrebbe così piazzare sul fronte delle uscite.