La posizione del Manchester City e del Paris Saint Germain ora si fa più difficile. Dopo le rivelazioni di Football Leaks la squadra campione d’Inghilterra e quella campione di Francia iniziano a tremare. La Uefa è pronta a indagare e a riesaminare la situazione finanziaria delle due squadre. La Uefa potrebbe ora prendere delle decisioni importanti che potrebbero inficiare sui destini dei due club.

La Uefa indaga su City e Paris Saint Germain

La Uefa ha annunciato che rivedrà tutti i documenti relativi al Manchester City e al Paris Saint Germain: “Se nuove informazioni suggeriscono che i casi precedentemente classificati non sono stati gestiti correttamente, questi casi potrebbero essere riaperti”. Il massimo organismo del calcio europeo nella nota ha scritto:

L’Uefa effettua ogni anno una valutazione di tutte le società in relazione alle esigenze del Fair Play finanziario in termini di equilibrio economico. Se vengono rivelate nuove informazioni relative a questa valutazione, la Uefa le userà per confrontarle con le cifre fornite in precedenza e chiederà ai club interessati spiegazioni, chiarimenti o smentite.

Cosa rischiano Manchester City e PSG

Secondo i documenti rivelati da Football Leaks il club francese e quello inglese sarebbero riusciti a dribblare le regole della Uefa, che vietano alle squadre che prendono parte alle coppe europee di spendere più di quanto guadagnino, fino a un limite di 30 milioni di euro in tre stagioni. Ora il governo del calcio è pronto a riesaminare la documentazione di City e Psg. Ma cosa rischiano le due società? In caso di colpevolezza le due squadre verrebbero punite. Le sanzioni sono molto diverse: si va dalle limitazioni delle rose nelle coppe europee, alla detrazione dei premi relativi ottenuti con le competizioni europee fino all’esclusione dalle coppe, lo spauracchio maggiore.

Il Psg rischia in teoria anche l’esclusione dalle coppe.
in foto: Il Psg rischia in teoria anche l’esclusione dalle coppe.