Rieccoci puntuali con la quarta puntata della nostra guida al listone Gazzetta 2019/2020 che inaugura di fatto la stagione del fantacalcio. Tocca ai trequartisti, ruolo di recente e diffusa introduzione nel nostro gioco, e che ancora divide le opinioni tra chi lo considera essenziale per rendere il fantasy football ancora più vicino alla realtà (l'evoluzione maggiore, in tal senso, si è avuta con il mantra: torneo che utilizza le posizioni "reali" dei giocatori) e chi invece preferisce i tradizionali quattro ruoli.

È per questo che nel listone della rosea ai trequartisti è assegnato un doppio ruolo suddividendoli così  tra centrocampisti e attaccanti. Una ripartizione che seguiremo anche per i nostri approfondimenti. Ma prima di proseguire oltre, vi segnaliamo le puntate precedenti della nostra analisi: trovate qui tutte le novità sui portieri, le occasioni tra i difensori e i migliori centrocampisti per la prossima asta.

Trequartisti/centrocampisti

Top class

C'è un po' di tutto tra i giocatori più in vista impiegabili anche a centrocampo. Il leader è l'atalantino Gomez (28) che, dopo un paio di stagioni nella lista degli attaccanti, è stato "retrocesso" al fantacalcio contestualmente all'arretramento del raggio d'azione deciso da Gasperini in campo. Un'occasione interessante visti i 7 gol e 11 assist che il Papu ha garantito nell'ultimo torneo. Alle sue spalle il fiorentino Chiesa (25), ancora in rotta di collisione con la società per ragioni di mercato, una situazione da monitorare prima di sciogliere le riserve sul suo acquisto. Seguono altri due elementi arretrati dalle liste degli attaccanti: il napoletano Callejon (23) e il laziale Luis Alberto (23), con il primo trasformato in esterno di centrocampo puro da Ancelotti e il secondo che è tornato a giocare da trequartista contestualmente all'affermazione di Correa da seconda punta. La prima novità di mercato, in ordine di apparizione, è il neo-juventino Ramsey (23), ancora in cerca di collocazione nel sistema di gioco di Sarri; stessa situazione di Perisic (22) all'Inter con Conte, seppur partendo da presupposti diversi. Completa il quadro la bella gioventù della Roma composta da Under (22), lo scorso anno frenato da una lunga sequela di infortuni, e Zaniolo (21), che ha chiuso il suo primo campionato da pro in calo.

Le occasioni

Nell'attacco ancora tutto da decifrare della Juventus, gli esterni Bernardeschi (19) e Douglas Costa (18) potrebbero rappresentare un'occasione per i fantallenatori, visto anche quanto Sarri basi il suo gioco sugli elementi in grado di allargare il campo, saltare l'uomo e arrivare al cross. Superati gli intoppi fisici anche il romanista Perotti (17) potrebbe avere una chance nel 4-2-3-1 di Fonseca, mentre sembra ormai una realtà della giovane Atalanta l'ex milanista Pasalic (17), impiegato da Gasperini anche nei tre d'attacco. Tre le chance low cost, attenzione al leccese Mancosu (13), che ha chiuso la scorsa stagione in B con 13 gol e 6 assist; in crescita le quotazioni del bolognese Soriano (13) e del torinese Berenguer (13) che possono giocare un ruolo da protagonista nelle rispettive squadre. Ancora tutta da decifrare la posizione del romanista Pastore (13) che, tuttavia, potrebbe rappresentare una scommessa a prezzi molto contenuti. Chiudiamo la carrellata con il napoletano Verdi (12) che potrebbe diventare estremamente interessante in caso di passaggio al Torino.

Trequartisti/attaccanti

I leader

Anche tra i trequartisti impiegabili nel doppio ruolo di attaccanti, il leader è un atalantino: Josip Ilicic (32). Inevitabile dopo aver quasi eguagliato la sua migliore stagione in termini di gol (12 contro i 13 siglati in un'occasione con la Fiorentina) e aver distribuito anche 7 assist. Alle sue spalle sono stabili le posizioni del napoletano Insigne (31) e dello juventino Dybala (30), anche se entrambi reduci da una stagione al di sotto delle proprie possibilità. Si è rilanciato in pieno, invece, il parmense Gervinho (28), leader offensivo della squadra di D'Aversa che ritroverà il suo partner Inglese. Tra gli altri elementi da segnalare, il torinese Iago (25), sempre determinante nel sistema di Mazzarri per la sua capacità di partire largo e accentrarsi, il bolognese Orsolini (22), che potrebbe essere protagonista della stagione della definitiva affermazione, e il laziale Correa (21), ormai promosso partner d'attacco di Immobile.

Possibili rivelazioni

Le occasioni low cost tra i trequartisti/attaccanti sono perlopiù autentiche scommesse con poche eccezioni. Quest'ultime, infatti, rispondono ai nomi del sampdoriano Caprari (13) e del friulano Pussetto (12). Entrambi lo scorso anno hanno offerto interessanti contributi alle loro squadre, ma in questo sono chiamati a strappare un impiego maggiore. Alle loro spalle è interessante il neo-parmense Karamoh (12) che torna in Italia dopo il prestito in Francia e sembra poter ricoprire un ruolo da alter ego di Gervinho. Chiudiamo con il veronese Di Gaudio (7), che non dovrebbe aver problemi ad aggiudicarsi una maglia da titolare, il sassolese Brignola (7), pupillo di De Zerbi, il torinese Parigini (5), impiegato spesso e volentieri da Mazzarri, e il fiorentino figlio d'arte Sottil (3) che Montella ha già promosso tra i grandi.