I primi 90 minuti sono trascorsi per tutte le squadre e al termine dei match d'esordio di tutte le Nazionali partecipanti alla Copa America 2019 è tempo di un primo bilancio. Non deludono le aspettative i padroni di casa del Brasile, che non hanno affatto sofferto l'assenza di Neymar e anzi si sono ritrovati con un Coutinho e un Firmino in più. Bene anche Colombia e Uruguay, con i Cafeteros che hanno battuto meritatamente l'Argentina nella gara d'esordio e gli uomini di Tabarez che hanno annichilito l'Ecuador trascinati da un super Cavani. Risponde presente anche il Cile: col poker rifilato al Giappone, i campioni uscenti fanno capire a tutte le partecipanti che non sarà facile scucirgli di dosso il titolo. Notte fonda invece per Messi e compagni, incapaci di concretizzare un possesso palla spesso fine a se stesso e surclassati sul piano fisico dai colombiani.

Gruppo A: domina il Brasile, buon punto per il Venezuela

Con un secco 3-0 alla Bolivia il Brasile si è appostato in vetta al girone A: troppo forte la Seleção per i boliviani, che hanno sofferto le qualità di palleggio dei verdeoro e il feeling ritrovato tra Firmino e Coutinho, autore di una doppietta. Nell'altra gara del girone il Venezuela è riuscito a strappare un punto pesante al Perù, al termine di una gara sofferta, terminata in inferiorità numerica e con due reti dei peruviani annullate dal Var per fuorigioco.

Risultati e classifica Gruppo A

1a giornata Brasile – Bolivia 3-0; Venezuela – Perù 0-0
2a giornata Bolivia – Perù 18/06 Rio de Janeiro (ore 23.30); Brasile – Venezuela 19/06 Salvador (ore 2.30)
3a giornata Perù – Brasile 22/06 San Paolo (ore 21); Bolivia – Venezuela 22/06 Belo Horizonte (ore 21)
Classifica: Brasile 3 punti; Venezuela, Perù 1 punto; Bolivia 0 punti.

Gruppo B: Paradiso Colombia, storico Qatar, Inferno Argenina

Ci si aspettava il trionfo del calcio metodico argentino, e invece l'exploit l'hanno fatto le fiammate offensive della Colombia. I Cafeteros hanno sorpreso gli uomini di Scaloni con rapide sortite offensive e, approfittando della fisicità di alcuni interpreti tra cui l'atalantino Duvan Zapata, hanno conquistato i 3 punti che valgono il temporaneo primato nel girone. Primo storico punto invece per il Qatar, che approfitta del "suicidio" del Paraguay e rimonta da 2-0 a 2-2 in 9 minuti una gara che sembrava ormai persa.

Risultati e classifica Gruppo B

1a giornata Argentina – Colombia 0-2; Paraguay – Qatar 2-2
2a giornata Colombia – Qatar 19/06, San Paolo (ore 23.30); Argentina – Paraguay 20/06, Belo Horizonte (ore 2.30)
3a giornata Qatar – Argentina 23/06, Porto Alegre (ore 21) Colombia – Paraguay 23/06, Salvador (ore 21)
Classifica: Colombia 3 punti; Paraguay, Qatar 1 punto; Argentina 0 punti.

Gruppo C: Cavani trascina l'Uruguay, ma il Cile tiene il passo

È finora il girone in cui si sono viste le differenze più nette: Cile e Uguruay da una parte, Ecuador e Giappone dall'altra. I campioni in carica, così come gli uomini di Tabarez, hanno vinto entrambi per 4-0 e sono appaiati in perfetta parità in vetta alla classifica. La doppietta di Edu Vargas ai nipponici e l'ottima prestazione di Cavani contro l'Ecuador fanno ben sperare in vista dello scontro diretto tra i due, che avverrà all'ultima giornata.

Risultati e classifica gruppo C

1a giornata Uruguay – Ecuador 4-0; Giappone – Cile 4-0
2a giornata Uruguay – Giappone 21/06, Porto Alegre (ore 1.00); Ecuador – Cile 22/06, Salvador (ore 1.00)
3a giornata Cile – Uruguay 25/06, Rio de Janeiro (ore 1.00); Ecuador – Giappone 25/06, Belo Horizonte (ore 1.00)
Classifica: Uruguay, Cile 3 punti; Ecuador, Giappone 0 punti.