Arrivare in finale di Champions League, e magari alzare al cielo il trofeo, è questione anche e soprattutto di dettagli. Lo sanno bene anche le nostre squadre italiane, specialmente la Juventus che nel quarto di finale della scorsa edizione fu beffata a Madrid all'ultimo minuto per un rigore molto dubbio concesso dall'inglese Michael Oliver: poi passato alla storia per il famoso "bidone della spazzatura al posti del cuore", coniato da un inviperito Buffon al termine della gara.

Per i bianconeri c'è un arbitro spagnolo

A poche ore dalla gara d'andata di Amsterdam, ecco perché val la pena conoscere meglio il signor Carlos del Cerro Grande: l'arbitro spagnolo che dirigerà Ajax-Juventus. Quarantatre anni, nato vicino a Madrid e di professione agente di polizia, Del Cerro Grande ha già arbitrato recentemente una formazione italiana (il Napoli in occasione della trasferta di Salisburgo) ed è stato protagonista anche dell'ottavo tra Schalke e City quando senza l'aiuto del monitor (che non funzionava), assegnò un rigore ai tedeschi dietro "suggerimento" audio degli assistenti al Var: situati nel furgoncino della regia parcheggiato fuori dallo stadio.

I precedenti del fischietto spagnolo con Ajax e Juventus

Per Del Cerro Grande quella della Johan Crujiff Arena sarà la quarta direzione arbitrale in carriera nella fase finale di Champions: la prima con in campo la Juventus. L'arbitro spagnolo ritroverà invece i Lancieri per la terza volta, dopo averli diretti nello scorso settembre (Ajax-Aek 3-0, nella prima partita del girone E) e nel lulgio del 2017 quando gli olandesi pareggiarono 1-1 in casa del Nizza nella partita del terzo turno di qualificazione alla Champions 2017/2018. Sarà un arbitro spagnolo (Antonio Miguel Mateu Lahoz) a dirigere anche Liverpool-Porto, mentre l'olandese Björn Kuipers sarà protagonista in Tottenham-Manchester City. Serata europea anche per Gianluca Rocchi: designato per Manchester United-Barcellona.