Con 70/80 milioni di euro sul tavolo si può ragionare, per una cifra inferiore il Napoli si accomoda a tavolino. All'Inter piace Lorenzo Insigne, non è certo la prima volta che il nome dell'esterno d'attacco viene accostato alla squadra di Antonio Conte. I partenopei non hanno alcuna necessità (né volontà) di mettere sul mercato il calciatore che ha un contratto fino al 2022 ed è reduce da ottime prestazioni in Nazionale nelle recenti gare di qualificazione a Euro 2020. Lo stesso ‘magnifico' non ha manifestato l'intenzione di svestire la maglia azzurra e (ri)mettersi al servizio dell'ex ct.

Perché i partenopei dovrebbero privarsi di un giocatore del genere? L'unica cosa che potrebbe favorire una cessione sarebbe l'affollamento in attacco con l'arrivo di Lozano dal Psv Eindhoven (un'operazione che va avanti e può avere compimento solo in caso di uscite importanti in rosa). C'è già un'operazione tra Inter e Napoli per Insigne? Non esattamente, semmai c'è una manifestazione d'interesse, una sorta di chiacchierata – come l'ha definita il Corriere dello Sport – che può essere fine a stessa senza dare adito a ulteriori risvolti oppure spianarne la strada ad altri.

La trattativa per Stefano Sensi, firma vicina con l'Inter

Quel che è certo, invece, è il colpo Stefano Sensi dal Sassuolo. Le ultime notizie di calciomercato raccontano che, a oggi, il centrocampista è molto vicino all'Inter. La formula è quella del prestito con diritto di riscatto (25 milioni che possono lievitare fino a 30 coi bonus) più l'inserimento di alcune contropartite tecniche (l’attaccante Edoardo Vergani e il difensore Andrew Gravillon). Al calciatore andrebbe un contratto di cinque anni con stipendio da 2 milioni netti a stagione. Quando può firmare? Alla luce dell'autentico blitz compiuto dall'Inter, anche la prossima settimana spiazzando definitivamente la concorrenza del Milan (che ha tardato ad affondare il colpo) e del Psg.

Chi è Stefano Sensi: età, altezza, peso

Stefano Sensi ha 23 anni, è alto 168 cm. Di ruolo è un centrale di centrocampo che può essere impiegato anche nella posizione di mediano davanti alla difesa. Nell'ultima stagione col Sassuolo ha giocato 30 gare tra campionato e Coppa Italia, segnato 2 gol e servito 4 assist. La statistica fornisce alcuni dati interessanti: precisione di passaggio altissima (89.5%).

A che punto è la trattativa per Nicolò Barella del Cagliari

Se per Sensi si può dire che l'operazione è fatta, manca ancora qualcosa invece per Nicolò Barella. La situazione s'è arenata sulla richiesta di 50 milioni di euro al di sotto della quale il Cagliari non è intenzionato a scendere. L'offerta che l'Inter ritiene congrua è di 36 milioni di euro più 4 di bonus, una proposta superiore rispetto a quella iniziale che prevedeva 30 milioni più l'inserimento di un paio di contropartite tecniche. Difficile che i nerazzurri vadano oltre, forti essenzialmente di una cosa: il parere favorevole del calciatore che ha detto sì da tempo.

Chi è Nicolò Barella: età, altezza, peso

Nicolò Barella ha 22 anni, è alto 172 cm. Di ruolo è un centrale di centrocampo che può essere schierato anche come mediano o trequartista. Si è messo in bella evidenza nell'ultima stagione tra le fila del Cagliari (38 presenze tra Serie A e Tim Cup, 1 gol) e il ct Mancini ne ha fatto un punto fermo della Nazionale. Anche nel suo caso alcuni dati statistici sono interessanti: percentuale di precisione nei passaggi di 82.2%, capace di effettuare in media 1.5 tiri a partita.