L'Inter dovrà fare di meglio per convincere il Cagliari a mollare la presa per Nicolò Barella. A fare il punto sulle ultime notizie di calciomercato e sul futuro del talentuoso centrocampista classe 1997 ci ha pensato il presidente del club sardo Tommaso Giulini. Quest'ultimo pur confermando l'offerta nerazzurra per il suo gioiello (che è nel mirino anche di altre squadre), ha definito la stessa non soddisfacente per i rossoblu.

Calciomercato Inter, l'offerta al Cagliari per Barella

La trattativa tra Inter e Cagliari per Nicolò Barella non è conclusa, anzi. Nei giorni scorsi vi abbiamo raccontato di come il centrocampista della Nazionale fosse nel mirino della società nerazzurra con Conte, pronto ad affidargli le chiavi del suo reparto mediano. Per i sardi offerta da 30 milioni più una sere di contropartite, ovvero Eder, Dimarco e Bastoni. Una proposta che però a quanto pare non convince la società rossoblu. Il presidente del Cagliari Giulini è infatti intervenuto s Sky per parlare del suo pupillo e della sua situazione di mercato.

Dall'Inter offerta non soddisfacente per Barella, le parole del presidente del Cagliari Giulini

Il patron del club sardo ha rivelato che su Barella non c'è solo l'Inter, e che l'offerta dei nerazzurri seppur "seria" non è ancora "soddisfacente": "Barella ha molte richieste, ci sono tante squadre che lo vogliono: dopo 5 anni straordinari al Cagliari potrebbe essere l'anno definitivo per la sua consacrazione in un club che gioca in Europa, vediamo quale di questi club e' in grado di accontentare il Cagliari e il ragazzo. Credo che lui non abbia ancora alcun accordo con nessuno e lo stesso vale per noi. L'Inter è interessata come altri club, ci ha fatto una proposta seria e la stiamo valutando, ma ancora non ci soddisfa. Barella nella prossima stagione in Champions? Vediamo se va in un club che fa la Champions, sicuramente ha dimostrato di poter ambire a grandi palcoscenici".

Giulini, il futuro di Barella e il mercato del Cagliari

Quello di Giulini sembra un messaggio per l'Inter che sicuramente se vorrà arrivare a Barella, considerato uno degli innesti fondamentali per la prossima stagione, dovrà fare un ulteriore sacrificio sul mercato. Il patron ne ha approfittato anche per parlare delle altre mosse di mercato, con il rinnovo di Cigarini e l'interesse per Defrel. E in caso di cessione di Barella: "Non possiamo fare altre cessioni importanti. Vogliamo migliorarci, crediamo nell'allenatore e nel gruppo e nella prossima stagione potremo toglierci qualche soddisfazione: c'è ancora amarezza per il 15esimo posto".