Sarà la settimana buona per l'incontro tra la dirigenza dell'Inter e Wanda Nara per il rinnovo del contratto di Mauro Icardi? Il tormentone sul futuro del capitano nerazzurro prosegue e passa attraverso le ultime dichiarazioni della moglie-agente del calciatore. Quest'ultima intervenuta in occasione della trasmissione televisiva Tiki Taka ha voluto fare chiarezza sulla trattativa per il prolungamento del vincolo di Maurito che continua a tenere banco in casa Inter.

Wanda Nara fa il punto sulla trattativa con l'Inter per il rinnovo del contratto di Mauro Icardi

Come sempre Wanda Nara non ha usato giri di parole per parlare della situazione relativa ai lavori per il rinnovo del contratto di Mauro Icardi. La moglie e agente del centravanti ha voluto chiarire le cose in maniera perentoria ai microfoni di Tiki Taka, difendendo anche il suo operato: "Io e Mauro non abbiamo chiesto nulla all'Inter. Mi fanno passare per stronza, ma non lo sono". A tal proposito è l'Inter a suo giudizio che deve darsi una mossa dunque e alzare la cornetta per aprire il tavolo delle trattative con Maurito: "Io non devo chiamare nessuno, se qualcuno vuole parlare con me si faccia sentire. Spero di vedere la società già in settimana, io sono disponibile".

La volontà di Mauro Icardi e il messaggio per l'Inter e per i tifosi più critici

Quello che è certo è che Wanda e Mauro sono pronti ad ascoltare le proposte dell'Inter, con la disponibilità totale a trovare l'accordo per la permanenza in nerazzurro della punta che non vuole lasciare Milano: "Provate a chiamare Ausilio e chiedete a lui: noi non abbiamo mai chiesto niente. Ognuno ha il procuratore che merita: Mauro è uno onesto e ha scelto una persona onesta. Sono fiduciosa al 100%, c'è la nostra volontà di continuare in nerazzurro". Non manca anche un messaggio a chi ha puntato il dito contro lei e Icardi, per aver destabilizzato l'ambiente incidendo anche sul rendimento della squadra reduce dallo 0-0 contro il Sassuolo: "Chi dice che il momento no dell’Inter è legato alla nostra situazione contrattuale, mi viene voglia di mandarlo a f…".

Cosa chiede Mauro Icardi e l'offerta dell'Inter per il rinnovo

E chissà dunque che nei prossimi giorni non si concretizzi l'incontro tra le parti, per cercare di trovare un accordo di massima per il rinnovo contrattuale di Icardi. Quest'ultimo attraverso la sua agente chiede un ingaggio da 9 milioni netti a stagione per mettere la firma fino al 2023 a fronte della scadenza attuale che arriverà nel 2021 e la conferma della clausola rescissoria. L'Inter invece al momento è ferma sui 7 milioni netti (6 più bonus) e la cancellazione della clausola rescissoria da 110 milioni che entro i primi 15 giorni del prossimo mese di luglio apre di fatto la finestra che qualsiasi altro club.