Sono stati sette giorni impegnativi per tutti i protagonisti della Serie A. Le tre partite giocate in una settimana, tra pranzi, cene natalizie e regali da scartare, hanno fatto da prologo alle meritate vacanze. I giocatori del nostro massimo campionato sono infatti in ferie fino a dopo l'Epifania, e in attesa di tornare a prepararsi per i primi impegni ufficiali: gli ottavi di Coppa Italia, in programma il 12 gennaio, la finale di Supercoppa Italiana tra Juventus e Milan (quattro giorni dopo) e la prima giornata di ritorno di campionato che sarà il 19 gennaio.

Argentini e brasiliani a casa

Dai principali aeroporti italiani sono così partiti diversi giocatori. Passaporto in mano, brasiliani e argentini ne hanno approfittato per tornare a casa. E' il caso di Joao Pedro, Farias e Rafael del Cagliari, Pezzella, Vitor Hugo e Simeone: quest'ultimo volato a Rosario, prima di trasferirsi qualche giorno alle Seychelles. Niente Argentina invece per l'attaccante dell'Udinese De Paul, che ha preferito rimanere in Italia con la moglie in dolce attesa: una scelta condivisa anche dal laziale Cataldi (anche lui in attesa del figlio) e dal compagno di squadra Luis Felipe, da pochi giorni diventato papà.

CR7 a Dubai per ritirare il primo premio del 2019

Tra le mete scelte dai calciatori di Serie A ci sono anche gli Stati Uniti (scelti anche da Valentin Eysseric e Fabio Quagliarella) e Dubai che oltre ad aver accolto il difensore del Cagliari Pisacane, il ds della Lazio, Igli Tare, e i giocatori biancocelesti Murgia e Luis Alberto, vedrà anche l'arrivo di Cristiano Ronaldo: negli Emirati Arabi per il Globe Soccer Awards.

Il progetto speciale del bolognese Donsah

Al caldo delle Maldive si rilasseranno invece il cagliaritano Faragò, Simone Inzaghi e i suoi attaccanti, Immobile e Caicedo. I dieci giorni scarsi di ferie, verranno invece utilizzati da Donsah per un progetto davvero speciale. Il centrocampista del Bologna tornerà infatti in Ghana per comprare un terreno dove far costruire un orfanotrofio.