Per L'arrivo di Alexis Sanchez all'Inter è ormai solo questione di ore. Le ultime notizie di mercato del club di Suning, riportano infatti dell'imminente sbarco a Milano dell'ex attaccante di Udinese, Barcellona e Arsenal. Mentre i tifosi nerazzurri ovviamente festeggiano di fronte al nuovo giocatore di Antonio Conte, qualcuno in Inghilterra ha però voluto giustificare la decisione del Manchester United che sta facendo partire il cileno senza nessun tipo di opposizione.

A mettere su un aereo con direzione Italia Alexis Sanchez, ci ha infatti pensato il tabloid "Daily Mail". Il rotocalco inglese ha infatti messo in evidenza l'aspetto economico: ovvero quanto è costato allo United in queste ultime stagioni. Balzato agli onori delle cronache per essere diventato il calciatore più pagato della Premier League, Sanchez ha infatti guadagnato a Manchester complessivamente 560.000 sterline a settimana: più di 600 mila euro, tra ingaggio, diritti d'immagine, compensi per l'agente, bonus e voci varie. Una cifra folle, considerati i numeri del giocatore da quando ha messo piede all'Old Trafford.

Le due stagioni deludenti a Manchester

Dopo la sua stagione pazzesca all'Arsenal (nel 2016/17 segnò 30 reti in 51 presenze complessive), il "Nino Maravilla" si è infatti fermato. Complici i vari infortuni e la scarsa forma fisica, il cileno nelle due stagioni con i Red Devils ha infatti deluso. Basti pensare che nel 2017/18 ha giocato in stagione soltanto 18 partite (con 3 gol e 5 assist), e in quella appena passata 27 incontri con la miseria di 2 gol e 4 assist. In pratica poco più di 40 gettoni in due anni e cinque sole reti. A conti fatti, ogni gol e ogni presenza di Alexis Sanchez sono costate allo United rispettivamente 8,2 milioni di sterline (poco meno di 9 milioni di euro) e 911.111 sterline (quasi 1 milione di euro). Un rapporto qualità/prezzo che ha pesato in maniera decisiva sulla scelta degli inglesi di scaricare l'attaccante e cederlo all'Inter.