Una stagione iniziata con grandi aspettative e che invece ha riservato finora non poche delusioni. In casa Inter ci s'interroga sul futuro, dopo l'eliminazione in Europa League arrivata dopo i flop in Coppa Italia e in Champions. Alla vigilia di un delicato derby con vista sull'Europa, la dirigenza nerazzurra pensa già alle scelte estive che potrebbero produrre una vera e propria rivoluzione. Dal cambio in panchina, con il futuro di Spalletti che sembra ormai quasi segnato (nonostante le dichiarazioni di circostanza di Marotta), a profondi cambiamenti nella rosa con giocatori come Mauro Icardi e Ivan Perisic che potrebbero essere destinati all'addio.

Rivoluzione Inter, quale sarà futuro di Luciano Spalletti in caso di flop nel derby

Beppe Marotta nella sua ultima uscita pubblica ha difeso Luciano Spalletti dalle critiche post eliminazione in Europa League. Quale sarà dunque il futuro del tecnico toscano, chiamato al riscatto nel derby? La volontà della dirigenza Suning è quella di proseguire con l'ex Roma, almeno fino a fine stagione prima di salutarsi. Le carte in tavola potrebbero cambiare solo in caso di pesantissimo flop nel derby contro il Milan, una situazione che potrebbe spingere l'Inter a dare il benservito subito a Spalletti, come sottolineato da La Gazzetta dello Sport. L'esonero immediato costerebbe alla società 25 milioni lordi, visto che il mister e il suo staff dovrebbero percepirne 12 fino al 2021, ma la volontà di provare a dare la proverbiale scossa all'ambiente per blindare la qualificazione in Champions potrebbe essere la molla della separazione.

Quale sarà il successore di Spalletti all'Inter

In caso di esonero immediato, soluzione che potrebbe concretizzarsi solo in caso di una pesante sconfitta nella stracittadina con il Milan, l'Inter si affiderebbe ad un traghettatore fino al termine della stagione. In estate poi partirebbero (anzi proseguirebbero) i casting per la panchina, con i nomi che sono quelli dei soliti noti, da Conte a Di Francesco, passando per il sogno (quasi proibito) Mourinho.

Icardi e Perisic verso l'addio all'Inter

Non è solo Spalletti però a rischiare seriamente di lasciare l'Inter a giugno. Anche la rosa sembra destinata ad un vero e proprio restyling. Il primo sulla lista delle possibili uscite è Mauro Icardi, alle prese con un vero e proprio braccio di ferro con la società. Dalla sua cessione i nerazzurri potrebbero incassare un tesoretto importante da reinvestire su pedine in entrata. Con Maurito potrebbe partire anche Ivan Perisic, ovvero colui che avrebbe avuto finora un rapporto conflittuale con l'ex capitano. Stagione assai deludente per il croato culminata nella brutta prestazione contro l'Eintracht. Questa volta, dopo le voci relative ad una sua cessione all'Arsenal già a gennaio, i tempi per un addio potrebbero essere davvero maturi.