Numero 10 è la maglia che Neymar indosserà al Paris Saint-Germain, la stessa casacca che l'ex calciatore del Barcellona veste quando gioca con la Seleçao. Un'eccezione rispetto all'abitudine da parte del calciatore di avere, dal 2008 a oggi, sempre la 11… casacca che al momento è appannaggio dell'argentino Angel Di Maria. A cedere la 10 all'ex blaugrana è stato Javier Pastore che, nell'immediata vigilia della conclusione della trattativa, ha voluto rivolgere il personale benvenuto al giocatore accogliendolo con grande affetto e disponibilità a lasciargli la divisa.

A Parigi è Neymar mania, 140 euro per la sua maglia.

I tifosi del Paris Saint-Germain sono stati letteralmente contagiati dall'euforia per l'arrivo dell'attaccante brasiliano pagato al Barcellona 222 milioni di euro (il valore della clausola rescissoria cancellata dall'affare del secolo). Per trascinare la squadra parigina al successo O Ney guadagnerà 30 milioni di euro netti a stagione per i prossimi cinque anni: un investimento importante che la società capitolina sosterrà anche con il ritorno mediatico correlato a un campione del genere.

Da questa mattina, giorno dell'arrivo del brasiliano sotto la Torre, si sono registrate code interminabili allo store del Psg sugli Champs-Élysées per acquistare la maglia numero 10 di Neymar già messa in vendita. A poche ora dalla messa in vendita su Internet è già andata esaurita nonostante il costo abbastanza elevato di 140 euro. E' stato lo stesso club transalpino a postare su Twitter alcuni video e foto dei tifosi che, entusiasti, erano raccolti in fila per acquistare quella ‘reliquia', la testimonianza diretta del grande colpo di mercato fatto dalla società che sogna la conquista della Champions. "Grazie a tutti i tifosi presenti al nostro store", ha scritto l'ufficio stampa.

O Ney finora ha sempre scelto la 11, ecco perché.

Con la 10 a Parigi: la tradizione di Neymar con la 11 si ferma (del tutto?) in Francia. Nel 2012, ai microfoni del sito ufficiale del Santos, O Ney spiegò ai media e ai tifosi perché avesse scelto quel numero anche quando giocava con la Seleçao (almeno nei primi anni, poi passò alla dieci). "Ho sempre ammirato Romario e la sua maglia numero 11 – raccontò -. Ho provato anche il 10 un paio di volte, ma l'11 si è rivelato per me un amore speciale".

Perché sulla maglia c'è scritto Neymar Jr.

Quanto Neymar arrivò a Barcellona il numero 11 apparteneva a Thiago Alcantara: il figlio di Mazinho, ex Lecce, la lasciò quando passò al Bayern Monaco e la personalizzò con la scritta ‘Neymar JR'. JR sta per Junior, una sigla che il calciatore ha voluto aggiungere perché anche il padre (Neymar senior) era stato un giocatore professionista.