Per il Napoli di Carlo Ancelotti, la trasferta di Udine è stata un passo di avvicinamento alla grande sfida di Champions League contro il Paris Saint-Germain: partita che il tecnico spera di poter giocare con Lorenzo Insigne in campo. Il giocatore partenopeo, che ha dovuto saltare la trasferta della Dacia Arena per un affaticamento muscolare (problema confermato dall’ecografia a cui si è sottoposto d’urgenza alla clinica Pineta Grande di Castel Volturno) cercherà di forzare i tempi del suo recupero e di essere disponibile per la trasferta.

Le sue condizioni non sono infatti gravi e verranno valutate nelle prossime ore, quando l'attaccante si sottoporrà a delle sedute di terapia e ad un allenamento leggero sotto lo sguardo attento dello staff medico del Napoli. Nonostante l'assenza con l'Udinese, c'è però molto ottimismo per un veloce recupero e per l'inserimento del nome di Insigne nella lista dei convocati per Parigi.

L'ultima parola di Ancelotti

"Quello di Lorenzo non è un problema grosso, potrebbe esserci per la Champions". L'ultima decisione spetterà come sempre a Carlo Ancelotti, che prima del match di Udine ha così commentato il forfait di Insigne. Dopo il resoconto medico, il tecnico dovrà dunque scegliere se affidarsi sin da subito al suo giocatore più importante o se magari portarlo in panchina e inserirlo a gara in corso.

La splendida rete di Ruiz, ha dato la possibilità al mister azzurro e alla squadra di gestire al meglio e vincere la gara della "Dacia Arena e di cominciare a sintonizzarsi sul match europeo: in programma mercoledì prossimo al "Parco dei "Principi". In attesa di capire le condizioni di Lorenzo Insigne, c'è da valutare anche il problema fisico accusato da Simone Verdi: uscito dal terreno di gioco dopo neanche due minuti. Ad oggi la sua presenza a Parigi è in forte dubbio.