Il Mondiale di Russia ha visto cadere molto presto tante big e soprattutto ha visto la fine di una serie di record e di lunghe strisce che duravano da decenni, ma un dato curioso vede allungare la sua serie, ed è quello delle partecipazioni alle finali dei giocatori dell’Inter e del Bayern Monaco. Le vittorie della Francia e della Croazia hanno regalato la nona finale consecutiva a nerazzurri e bavaresi.

Perisic, Brozovic e Tolisso. Inter e Bayern ancora in finale ai Mondiali

Questa volta non c’erano grandi certezze per l’Inter e per il Bayern, che dovevano fare il tifo rispettivamente per Croazia e Francia per mantenere questo primato, e la finale a Mosca la giocheranno proprio le squadre di Dalic e Deschamps. Perisic e Brozovic saranno gli alfieri nerazzurri domenica prossima, l’esterno offensivo la finale l’ha conquistata da grande protagonista con un gol e un assist vincente, mentre ‘Epic Brozo’ pure ha fatto il suo. I tedeschi invece un finalista ce l’hanno anche se non ha un ruolo di primissimo piano. Perché Corentin Tolisso il posto da titolare non ce l’ha, anche se contro il Belgio in semifinale qualche minuto lo ha giocato. Ma basta la presenza nella rosa per mantenere il primato.

Da Bergomi a Sneijder gli interisti nelle finali dei Mondiali

Dal 1982 l’Inter piazza almeno un giocatore nella finale della competizione più importante. In Spagna nel mitico Mundial dell’Italia c’erano ben tre giocatori nerazzurri tra i titolari: Altobelli, anche goleador, Oriali e Bergomi. Quattro anni dopo in Messico tra i titolari c’era Rummenigge. A Italia ’90 i tre tedeschi dell’Inter (Brehme, Matthaeus e Klinsmann) alzarono la coppa. A Usa ’94 Sacchi schierò Nicola Berti, mentre in Francia furono finalisti Djorkaeff e il ‘Fenomeno’ Ronaldo, che si rifece con gli interessi nel 2002, quando trascinò a suon di gol il Brasile. In un’altra finale mitica, quella del 2006, mise la sua firma un nerazzurro: Materazzi. Sneijder vide svanire il successo con l’Olanda per un soffio nel 2010, mentre quattro anni fa giocò Rodrigo Palacio. Il bilancio non è eccellente, sono più le sconfitte per le vittorie, ma il record è notevolissimo.

Un giovanissimo Bergomi nella finale Mundial del 1982.
in foto: Un giovanissimo Bergomi nella finale Mundial del 1982.

I giocatori del Bayern in finale Mondiale dal 1982

I bavaresi sono stati favoriti inizialmente in questa striscia dalle tre finali consecutivi giocate dalla Germania (’82, ’86 e ’90). E si sa che il Bayern è da sempre il serbatoio della nazionale tedesca, Rummenigge, Matthaeus e Augenthaler tra i simboli di quelle nazionali. Il brasiliano Jorginho mantenne la bandiera del Bayern nel 1994. Quattro anni dopo vinse Lizarazu con la Francia, mentre nel 2002 con la Germania in finale la presenza di calciatori del Bayern era massiccia, il totem di quella squadra era il portiere Kahn. Nel 2006 delusione enorme per Willy Sagnol, che calciò un rigore e segnò un gol inutile a Buffon. In SudAfrica invece come per Sneijder fu sconfitta per Robben. Quattro anni fa invece la Germania vinse il quarto titolo e il blocco Bayern festeggiò.

Brehme, uno dei tre interisti nella finale di Italia ’90, realizzò il gol decisivo contro l’Argentina.
in foto: Brehme, uno dei tre interisti nella finale di Italia ’90, realizzò il gol decisivo contro l’Argentina.