Il primo doppio turno  si è consumato ieri tra pomeriggio e sera senza grandi sorprese. Al di là dei pareggi di Portogallo e Spagna chi doveva accedere agli ottavi è riuscito nell'impresa e i primi accoppiamenti sono stati già fatti con le sfide tra Portogallo-Uruguay e Spagna-Russia. Ma ci sono altri possibili incroci in attesa delle gare di oggi che potrebbero davvero riservare match imprevisti e ‘finali anticipate'.

Il tutto è reso possibile per il pessimo inizio di mondiale da parte di una delle favorite alla vittoria finale, l'Argentina di Leo Messi che si ritrova ultima nel proprio girone ad un solo punto in classifica, mentre Francia e Croazia – al di là dei risultati di oggi – sono già certe della qualificazione e del passaggio agli ottavi di finale. Proprio la nazionale albiceleste è quella che rischia di più, mentre chi proveranno a fare il colpo gobbo saranno l'Australia e la Nigeria.

Nel girone C, la Francia è l'ago della bilancia

Si affronteranno alle 16 Francia e Danimarca, per stabilire quale delle due chiuderà al primo posto. Ai Bleus basterebbe un pareggio, risultato che automaticamente qualificherebbe anche i danesi. Ma in caso di vittoria transalpina, ci sarebbe la possibilità per l'Australia di qualificarsi in extremis. Per la squadra di van Marwijk c’è ancora una speranza qualora i Blues andassero di goleada e i ‘socceroos' farebbero lo stesso con il già eliminato Perù

Tutte le combinazioni possibili

La Francia si qualifica come prima se vince o pareggia mentre sarà la Danimarca ad essere prima se vince, mentre resterà seconda se pareggia. Ma la Danimarca sarebbe qualificata anche se perde contro la Francia 3-2 mentre in contemporanea l'Australia riuscisse a vincere solo 1-0. Per l'Australia le combinazioni si complicano: è qualificata se batte il Perù e la Danimarca perde 1-0 o se perde con almeno due gol di scarto. L'Australia sarebbe qualificata anche se batte il Perù con lo stesso punteggio con cui la Danimarca perde contro la Francia

C'è però anche la remota ipotesi che Australia e Danimarca arrivino seconde a pari merito in classifica per punti , differenza reti e gol segnati. A qual punto le due nazionali andrebbero ai cartellini, al momento a favore dell'Australia, se la Danimarca perdesse 2-1 e l'Australia vincesse 1-0, o con scarti simili

Girone D, l'unica sicura è la Croazia

La Croazia potrà divertirsi senza pensare al risultato nella partita che questa sera la vedrà impegnata contro l'Islanda. A tremare è soprattutto l'Argentina che dovrà sperare in qualche posizione che le permetterà di rimediare ai passi falsi commessi nei primi due match.

Tutte le combinazioni possibili

La Croazia sarà qualificata come prima se vince, se pareggia o se perde solamente se la Nigeria non la supererà in differenza reti o e non la superi nei gol totali segnati. In caso di differenza reti pari e gol fatti uguali passerà comunque la Croazia come prima per scontro diretto favorevole. Per la Nigeria il conto è semplice: qualificata se batte l'Argentina, se pareggia mentre l'Islanda non vince o se pareggia e l'Islanda vince ma non supera la Nigeria in differenza reti o non la superi nei gol totali segnati. In caso di differenza reti pari e gol fatti uguali passa comunque la Nigeria per scontro diretto favorevole.

Anche l'Islanda può essere qualificata, se batte la Croazia con pareggio tra Nigeria e Argentina ma solo se supera la Nigeria in differenza reti o nel numero totale di gol segnati. L'Islanda è qualificata anche se batte la Croazia con lo stesso punteggio con cui l'Argentina batte la Nigeria. L'Argentina? Facile, deve solamente vincere e sperare che l'Islanda perda o pareggi.