Dopo aver cercato a lungo Luka Modric, l'Inter sarebbe ora a caccia di un altro grande centrocampista croato: Ivan Rakitic. A rilanciare l'ambizioso progetto di mercato della società nerazzurra sono stati diversi quotidiani spagnoli, tra cui il catalano "Sport" che ha parlato di una presunta notevole offerta economica presentata dagli uomini di Suning al Barcellona per il centrocampista cresciuto nelle giovanili del Basilea.

Con l'arrivo al Camp Nou del giovane mediano olandese de Jong, pagato dagli spagnoli più di 80 milioni di euro, il futuro di Rakitic potrebbe anche cambiare colore dopo cinque stagioni nelle quali ha difeso la maglia del Barcellona. Sul classe '88 c'è infatti da tempo l'interesse non solo dell'Inter, ma anche quello della Juventus e di squadre della Premier League come Chelsea e Manchester United.

La smentita del procuratore

In attesa di capire se Marotta e Ausilio torneranno anche su Modric, ecco dunque spuntare il nome dell'altro centrocampista che ha fatto le fortune della Croazia nell'ultimo mondiale russo, e che potrebbe clamorosamente ricomporre il centrocampo croato, con lo stesso giocatore del Real Madrid, proprio all'Inter di Spalletti. Per conoscere il futuro di Rakitic, che ha un contratto fino al 2021, una clausola rescissoria di 125 milioni di euro e un ingaggio di circa 8 milioni all'anno, bisognerà aspettare la prossima estate.

Strappare un'eventuale apertura di "Rakete" ad un suo trasloco in Italia è però attualmente impossibile, anche perché il croato è ancora convinto di potersi ritagliare un ruolo importante nella formazione allenata da Valverde. Valutato 65 milioni di euro, per lui ha palato (e smentito) il suo procuratore Arturo Canales, intercettato telefonicamente dal sito passioneinter.com: "Ivan lascia la Spagna in estate? È uno scenario impossibile".