Mauro Icardi è sempre più lontano dall'Inter. L'attaccante argentino, che insieme a Radja Nainggolan sta praticamente vivendo da separato in casa, ha infatti lasciato il ritiro nerazzurro di Lugano ed è tornato a Milano. Una decisione presa di comune accordo con il club milanese, che anticipa di fatto una sua non convocazione per la prossima tournée in Asia per l'International Champions Cup e una sua più che probabile cessione nel corso di questo calciomercato estivo.

L'annuncio è arrivato pochi minuti fa dai canali media dell'Inter, grazie ai quali il club ha fatto sapere che "Icardi proseguirà il suo percorso di ricondizionamento atletico nei prossimi giorni e non prenderà parte al Summer Tour in Asia". Per l'ex capitano, che nelle ultime ore aveva svolto un lavoro differenziato con la squadra di Antonio Conte, si tratta dell'ennesima conferma di un rapporto ormai impossibile da ricucire con la dirigenza nerazzurra e con lo stesso nuovo allenatore.

La Juventus alla finestra

A seguire con interesse l'intera vicenda di Mauro Icardi c'è anche la Juventus: il club al quale l'attaccante avrebbe già dato il proprio gradimento. Dalle parti di Torino, dove si sta lavorando per cedere Mario Mandzukic e Gonzalo Higuain proprio per far posto al nerazzurro, il caso dell'argentino è monitorato con grande attenzione. La notizia dell'abbandono del ritiro di Icardi, potrebbe a questo punto anche accelerare l'eventuale trattativa per un clamoroso sbarco alla Continassa del bomber di Rosario.

Sullo sfondo rimangono comunque il Napoli e l'Atletico Madrid. Il presidente De Laurentiis, nonostante le ultime parole di chiusura, ha recentemente ammesso di aver pensato all'interista: "Non nego di averlo cercato. Icardi è fortissimo e la considerazione nei suoi confronti è indiscutibile". Lo stesso si può dire a Madrid, dove Diego Simeone potrebbe virare su Icardi in caso di addio di Diego Costa.