Al cuor non si comanda, soprattutto quando batte forte per il proprio Paese. Ne sa qualcosa Mario Mandzukic che per la sua Croazia sarebbe disposto a qualsiasi cosa (ha pagato anche maxischermo e birre nel suo paese d'origine in occasione dell'ultimo match). Il centravanti che si prepara a giocare la semifinale dei Mondiali 2018 contro l'Inghilterra ha speso parole d'amore per la sua rappresentativa. La possibilità di difendere i colori della Croazia per il classe 1986 vale più di qualsiasi cosa anche di un'eventuale vittoria della Champions con la sua Juventus.

Giocare per la Croazia meglio di una Champions con la Juve per Mandzukic

Mercoledì 11 luglio alle ore 20 andrà in scena la semifinale dei Mondiali 2018 tra Croazia e Inghilterra. Mario Mandzukic sarà ovviamente in campo con la rappresentativa di Dalic per tentare l'ennesima impresa dopo aver messo ko ai rigori anche i padroni di casa della Russia. Grandi emozioni per Marione, che ha spiegato quello che rappresenta per lui la maglia della nazionale: "Giocare per il proprio Paese è qualcosa di speciale. Non si può paragonare neppure ad una vittoria con gol della Champions League. Siamo molto vicini ora, ne siamo consapevoli, daremo l'ultima goccia di sudore per ottenere quello che voglio".

Mandzukic idolo della Croazia ma anche dei tifosi della Juventus

E di gol in una finale di Champions Mandzukic se ne intende visto che a Cardiff illuse i bianconeri segnando la rete del momentaneo pareggio prima del tracollo della squadra di Allegri al cospetto di quel Cristiano Ronaldo che potrebbe trasferirsi proprio alla Juventus. E il popolo della Vecchia Signora sicuramente non rimarrà deluso dalle ultime parole di "Marione" che resta un idolo indiscusso soprattutto per la sua generosità e la capacità di non mollare mai in campo. A lui è stata dedicata addirittura una coreografia.

Croazia-Inghilterra, Manduzkic crede in una finale ai Mondiali 2018

Ma dove può arrivare questa Croazia? A due giorni dalla sfida valida per i Mondiali 2018 contro l'Inghilterra, Mario Mandzukic dimostra di credere fortemente nel gruppo agli ordini del ct Dalic che può continuare a stupire: "In squadra abbiamo giocatori esperti, abbiamo grandi giocatori giovani ed è per questo che siamo così bravi. Le nostre possibilità contro l'Inghilterra? Sono le semifinali, direi che le probabilità sono 50 e 50. Non abbiamo paura di nessuno, crediamo in noi stessi, pensiamo solo a giocare bene".