I tifosi dell'Inter si aspettano un bel regalo, ma molto probabilmente dovranno accontentarsi di riceverlo subito dopo le feste. Sotto l'albero di Natale nerazzurro, ma soprattutto sulle scrivanie dei dirigenti e di Wanda Nara, c'è il futuro di Mauro Icardi: giocatore al quale l'Inter tiene molto e che vorrebbe trattenere ancora per molti anni. Dopo le parole della moglie/agente dell'attaccante e la risposta piccata del direttore sportivo Ausilio, la trattativa potrebbe dunque entrare a breve nella sua fase decisiva.

La proposta dell'Inter

Come ha spiegato Marotta a margine della festa natalizia del club milanese, la società vuole al più presto sedersi intorno ad un tavolo per trovare l'accordo, con quello che è ormai un giocatore fondamentale e indispensabile per le sorti dell'Inter. Una prima proposta, non ancor accettata, è già stata recapitata due mesi fa a Wanda Nara e Mauro Icardi: un rinnovo fino al 2023 da circa sei milioni di euro netti a stagione (bonus compresi), contro l'attuale e complessivo ingaggio di 5,3 milioni.

Le richieste del giocatore

Durante l'ultima puntata di Tiki Taka, Wanda Nara ha però fatto capire che non sarà semplice trovare la quadra. "Siamo ancora lontanissimi", ha infatti spiegato l'agente di Maurito rivelando anche una presunta offerta della Juventus nella scorsa estate, per strappare il giocatore all'Inter. Tutto ruota inevitabilmente intorno alle condizioni economiche, che dalle parti di casa Icardi vorrebbero avvicinare ai dieci milioni di euro attualmente guadagnati da quell'Higuain troppe volte tirato in ballo e preso ad esempio da Wanda.

Cosa può succedere nei prossimi giorni

Compatibilmente con le festività natalizie, le due parti torneranno a parlarsi nei prossimi giorni per risolvere quei problemi che fino ad ora non hanno permesso a Icardi di accettare l'offerta nerazzurra. La sensazione è che non si arriverà a una rottura totale, e che anche il discorso legato alla clausola rescissoria (attualmente fissata a 110 milioni di euro) verrà risolto senza particolari problemi. L'Inter non vuol privarsi del suo capitano e del suo giocatore più rappresentativo, Icardi non si vede con altre maglie addosso. Il matrimonio è di fatto annunciato, ora manca solo la firma.