I test diagnostici svolti dal calciatore non hanno lasciato altenativa e si è deciso di non perdere tempo. Sami Khedira è stato operato questa mattina, come consigliato dallo studio elettro-fisiologico condotto sulle condizioni del calciatore. L'intervento al cuore è stato effettuato a Torino, si è trattato di un'ablazione resasi necessaria per interrompere il circuito elettrico che genera la fibrillazione cardiaca ed era la causa dell'aritmia atriale riscontrata prima della partenza della squadra per Madrid. "Intervento perfettamente riuscito", si legge nel report medico ufficiale della Juventus.

Stagione finita? No, ecco quando potrà tornare in campo

Una bella notizia che si accompagna anche alla certezza che l'ex centrocampista del Real potrà ancora essere utile alla causa bianconera: "la ripresa dell’attività agonistica è prevista in circa un mese", un passaggio importante del comunicato che restituisce fiducia e serenità al giocatore e al gruppo, ieri scossi dalla notizia del malore avvertito dal tedesco. Quando potrà tornare in campo? A fine marzo sarà di nuovo a disposizione e, se tutto andrà per il verso giusto (anche) in campo, può cullare il sogno di dare il tutto per tutto per la conquista della Champions League (finale il 1° giugno al Wanda Metropolitano).

Il report medico ufficiale sulle condizioni di Khedira

Questo il comunicato ufficiale pubblicato dalla Juventus sulle condizioni del calciatore tedesco sottoposto a intervento operatorio per guarire dal problema cardiaco registrato nelle ultime ore.

Nella mattinata odierna il calciatore Sami Khedira è stato sottoposto, ad opera del Professor Fiorenzo Gaita, consulente di J|Medical e di Juventus, a studio elettrofisiologico e ad ablazione del focus aritmogeno atriale. L’intervento è perfettamente riuscito e dopo una breve convalescenza il giocatore potrà riprendere la propria attività. La ripresa dell’attività agonistica è prevista in circa un mese.