Una sorpresa di prima mattina, all'ora del caffè. Meglio di un cornetto o di una buona marmellata per allietare la giornata di milioni di fan. E' bastata una parola, "buongiorno", e si è scatenato l'inferno social. A dare il via al tutto è stato Cristiano Ronaldo che alle 9.44 ha scelto il social network Twitter per regalare un saluto in bianconero ai suoi nuovi supporter.

Una foto in bella mostra ripresa dal giorno della presentazione e riproposta come augurio di buona giornata: completo scuro, cravatta d'ordinanza, sullo sfondo lo JStadium, sorriso smagliante e braccia aperte a benvenuto. In pochi minuti il tweet ha fatto subito il giro virtuale del mondo diventando virale: oltre 8 mila utenti hanno commentato il saluto bianconero di Cr7, altri 40 mila gli hanno voluto dedicare un ‘like', un mi piace.

E' l'effetto straordinario di Cristiano Ronaldo non appena accenna a compiere un gesto, reale o virtuale. Ed è uno dei principali motivi per cui l'affare del secolo per la Juventus, da un punto di vista mediatico ed economico – al di là dell'enorme esborso per cartellino e ingaggio – è stato già vinto.

La società bianconera dopo la presentazione del fenomeno portoghese ha visto una vendita esponenziale delle magliette con il ‘sette' sulle spalle e il nome di Cristiano Ronaldo. Oltre 500 mila in un giorno, si dice, numeri folli che permettono al club di rientrare in parte e subito dall'investimento. Senza dimenticare il titolo in borsa della società che da quando è stato annunciato il portoghese ad oggi è sempre rimasto oltre gli 8 euro ad azione contro una media di 6 euro.

Oltre a tutto ciò, mentre Cristiano Ronaldo sta completando il proprio tour in Asia per ottemperare a impegni presi da tempo con il proprio sponsor tecnico personale, Nike, la Juventus sta anche gestendo la presenza del giocatore per ottenere il massimo da un punto di vista di ritorni economici. E' per questo che Cr7 probabilmente non parteciperà alla turnè americana per giocare l'ICC. L'accordo della Juve era precedente al suo arrivo, non è stato possibile rinegoziare e così l'America non potrà godersi Cristiano in bianconero.