Come stanno Higuain e Bernardeschi? Quali sono le condizioni dei due attaccanti dopo gli infortuni subiti nella gara di campionato contro il Torino? C'è da preoccuparsi in previsione della Champions, che vivrà il momento clou tra due settimane a Wembley? Nel dopo gara il tecnico, Allegri, ha ostentato ottimismo limitandosi a definire come ‘nulla di grave' le situazioni dell'argentino e dell'ex viola. L'obiettivo è averli a disposizione anzitutto per la gara di Coppa del 7 marzo, quando si deciderà la qualificazione ai quarti di finale, ma per quella data non dovrebbero esserci problemi.

Ex Viola fuori un mese. Più facile che sia così per il Pipita, mentre per l'ex Viola i tempi di recupero sembrano più lunghi (circa un mese). Quanto all'impegno con l'Atalanta (domenica, ore 18), una decisione verrà presa soltanto nei prossimi giorni quando – una volta verificato l'esito degli esami strumentali – sarà anche più chiaro il quadro clinico.

Durante il derby contro il Toro di oggi – si legge nella nota diffusa dalla Juventus qualche ora dopo la fine del match di campionato -, Higuain ha subito un trauma contusivo/distorsivo alla caviglia sinistra, mentre Bernardeschi è stato vittima di un trauma distorsivo con interessamento capsulo/legamentoso al ginocchio sinistro. Per entrambi sono previsti ulteriori accertamenti nei prossimi giorni.

Ce la faranno a giocare in Champions? Il Pipita era stato costretto ad abbandonare il campo dopo una decina di minuti. A mettere fuori combattimento l'argentino sono state la malasorte, l'agonismo che lo ha spinto a cercare a tutti i costi di fiondarsi sulla palla, il contatto con Sirigu in uscita. Nessun fallo da parte del portiere del Torino, ha solo giocato d'anticipo deviando la palla ma per il ‘nove' bianconero è stato impossibile evitare di franare addosso all'avversario pur avendo tentato di saltarlo. E' stato in quel momento che, per il colpo subito, la caviglia sinistra ha subito una distorsione. Il calciatore ha stretto i denti per restare in campo ma, suo malgrado, ha chiamato la sostituzione. Differente la situazione di Bernardeschi, pure lui avvicendato ma a pochi minuti dal termine della gara: la parte dolente è il ginocchio sinistro e resta in dubbio per il Tottenham.