Una telenovela di calciomercato. La trattativa del Napoli con il Real Madrid per James Rodriguez si arricchisce dell'ennesimo colpo di scena: non più l'intromissione dell'Atletico Madrid (al quale i blancos hanno chiesto 50 milioni, 8 in più rispetto ai 42 della valutazione attuale fatta dal club, per cedere il colombiano) né la novità della ‘vacanza prolungata di una settimana' su disposizione delle merengues ma la volontà da parte degli azzurri di acquistare il ‘bandito' a titolo definitivo e non più in prestito (al massimo con la formula dell'obbligo) con diritto di riscatto. Uno spiraglio, come mettere il piede alla base della porta perché resti aperta nonostante le schermaglie e la ventata di pessimismo. Uno spiraglio che può diventare una finestra spalancata sul futuro, sulla nuova dimensione nella quale il Napoli si troverebbe proiettato anche dal punto di vista commerciale con la presentazione di un campione che è anche un brand.

Le ultime notizie sulla trattativa per James Rodriguez

E' il quotidiano sportivo spagnolo As a rilanciare le ultime notizie di oggi su un affare delicato, estenuante che poggia sull'intesa già raggiunta grazie alla sapiente regia di Jorge Mendes tra partenopei e giocatore su tutto (dallo stipendio fino ai diritti d'immagine passando per la gestione dei bonus).

Napoli pronto all'acquisto a titolo definitivo ma con uno sconto

Secondo la versione fornita dal giornale, Aurelio De Laurentiis sarebbe pronto a compiere il grande passo, per la felicità anche del tecnico Carlo Ancelotti sponsor dell'ex Bayern Monaco (lo ha allenato con profitto tanto in Germania quanto nell'esperienza iberica) e dei tifosi che attendono alla stazione l'arrivo del treno per Yuma. Una mano tesa verso l'ipotesi di acquisto – caldeggiata fin dall'inizio dal presidente, Florentino Perez – con la possibilità di ottenere uno sconto rispetto alla somma richiesta: non 42/43 milioni di euro ma una cifra lievemente più bassa, intorno ai 35/37 milioni, in virtù anche di un contratto in scadenza nel 2021. Un'ipotesi che dà una sterzata all'operazione che aveva subito un brusco rallentamento negli ultimi giorni, complice anche la presunta azione di disturbo per i sondaggi effettuati dai colchoneros.

Mano tesa dei partenopei, si attende la risposta del Real Madrid

Alla luce di tutto ciò quanto è vicino James Rodriguez al Napoli? La regola è che tutto può accadere nelle trattative di calciomercato e la palla adesso passa al Real: tocca ai blancos accettare la mano tesa del presidente partenopeo e avviare ufficialmente il conto alla rovescia per la cessione del ‘dieci' dei Cafeteros. Il posto sul ‘treno per Yuma' è già prenotato.