Un tweet da decriptare. Nel primo pomeriggio di sabato sul profilo del Napoli è apparsa la locandina di uno storico film del 1957, un classico, il western ‘Quel treno per Yuma’, c’è stato anche un remake nel 2008. Quel post e quell’immagine hanno creato una suggestione di mercato, i social sono impazziti. Per molti quello sarebbe un segnale preciso: James Rodriguez sarebbe a un passo.

Perché Quel treno per Yuma può rappresentare un indizio per James Rodriguez

Il film del 1957 è un classico del genere western e ha come protagonista Glenn Ford, inusualmente cattivo, che è il ‘Bandito’ Ben Wade. E il ‘Bandido’ è il soprannome di James Rodriguez, basterebbe questo per far pensare a una notizia positiva in arrivo. Guardando invece al remake, che ha due star internazionali nel cast, cioè Russell Crowe e Christian Bale, si nota il nome del regista Mangold che si chiama James.

Il Napoli in ritiro a Dimaro

Sui social tanti tifosi hanno pensato che il film della Columbia Pictures rappresenti un indizio importante per l’arrivo di James Rodriguez, ma la frase che è stata abbinata a quell’immagine: “E tra poco arriveranno quelli del treno…per Yuma…”, fa pensare però che il riferimento sia per i calciatori che oggi hanno raggiunto il ritiro di Dimaro, dove il Napoli rimarrà per venti giorni esatti.

La trattativa per James Rodriguez

In attesa di capire se la locandina di ‘Quel treno per Yuma’ è solo una coincidenza o se è in realtà un messaggio subliminale rivolto ai tifosi, a fari spente continua la trattativa del Napoli per James Rodriguez. L’accordo totale con il giocatore sembra già trovato, pare risolto anche il problema dei diritti d’immagine. Per il colombiano è pronto un quadriennale da 7 milioni netti. Ma con il Real Madrid invece non è stato trovato l’accordo totale, i blancos vogliono cedere Rodriguez a titolo definitivo, il Napoli lo vuole in prestito oneroso con obbligo di riscatto.