Dodici club, diciotto partite, una coppa. Da ormai sei anni, l'International Champions Cup è un appuntamento fisso per tutti i tifosi italiani ed europei. Il torneo amichevole nato nel 2013 da un'idea della statunitense Relevent Sports di Stephen Ross (padrone dei Miami Dolphins e in passato vicino a rilevare il Milan), attira infatti su di sé ogni estate l'interesse di migliaia di appassionati grazie alle sfide giocate nei tre continenti (Europa, Asia e Nord America). L'edizione 2019, valutata almeno trenta milioni di dollari, vedrà infatti in campo diversi top club di tutto il mondo, tra questi: Arsenal, Atletico Madrid, Bayern Monaco, Benfica, Fiorentina, Inter, Juventus, Manchester United, Milan, Real Madrid.

La formula del torneo e i big match in programma

Le gare saranno in tutto 18 e ogni squadra affronterà tre avversarie. Alla vincitrice del singolo incontro verranno assegnati tre punti, in caso di parità un punto e per la vincente dopo la sfida ai rigori un ulteriore punto supplementare. Dopo le prime due partite già giocate (la vittoria della Fiorentina sui messicani del Guadalajara e quella dell'Arsenal sul Bayern Monaco), il torneo entrerà nel vivo con il big match di sabato 20 luglio tra la nuova Inter di Antonio Conte e il Manchester United: match che anticiperà di quattro giorni il derby d'Italia tra i nerazzurri e la Juventus campione d'Italia. Nei giorni successivi entrerà poi in gioco anche il Milan di Marco Giampaolo: atteso dalle gare con Bayern, Benfica e United.

Gli introiti milionari

Trasmessa nel nostro paese da Sportitalia, l'International Champions Cup avrà una copertura pressoché totale grazie alla piattaforma sviluppata insieme a Sportradar, con la quale i telespettatori potranno vedere tutti i match in chiaro, ovunque si trovino e senza necessità di abbonamento. Oltre all'aspetto sportivo, l'ICC continua inoltre ad essere un prodotto molto apprezzato dagli sponsor.

Basti pensare che nello scorso anno il reddito derivante dalle sponsorizzazioni è cresciuto del 22%, raggiungendo la soglia dei 25 milioni di dollari: sei di questi raccolti dagli sponsor solo in Cina. Soldi che inevitabilmente finiscono in parte anche nelle tasche dei club partecipanti. Sempre nel 2018, i ricavi per le società sono stati infatti plurimilionari, con Inter, Milan e Juventus che hanno incassato più di 2 milioni di euro per la loro partecipazione.